Cordella (Testa) da Prè Neuf

sentiero tipo,n°,segnavia: 7,7b,7a
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1352
quota vetta/quota massima (m): 2663
dislivello salita totale (m): 1456

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura
3 : 80% di copertura

contributors: climbandtrek
ultima revisione: 30/07/12

località partenza: Prè Neuf/Prenoud (Saint-Oyen , AO )

accesso:
Usciti dall'autostrada To-Monte Bianco ad Aosta si prosegue verso il Gran San Bernardo superando Etroubles: all'ingresso di Saint Oyen imboccare una strada che scende verso sinistra (indicazione camping Pineta). Di fronte al camping si trova un vasto spiazzo dove parcheggiare (località Prè Neuf).

descrizione itinerario:
Dal Camping Pineta si imbocca la strada poderale che sale nel vallone di Flassin percorrendola sino al suo termine alla baite di Tsa de Flassin (2272 m) dove, qualche metro prima di queste si dirama un sentiero che si inizia a risalire ignorando subito un sentiero a sinistra per proseguire a destra con la pendenza che ora aumenta passando tra i dossi erbosi e giungere ad un bivio segnalato da bolli gialli al quale si prende il 7B a destra (2369 m).
Senza attraversare il ruscello si segue la traccia che ora diviene meno evidente e passa da un pianetto erboso dirigendosi verso le alte fiancate della nostra meta; passato un laghetto si devia a sinistra entrando in una piccola conca che si attraversa a destra indirizzandosi versi i ripidi pendii erbosi.
Seguendo la labile traccia ed i segni gialli, a volte sbiaditi, si compiono larghi tornanti su terreno un po’ friabile rimanendo sotto la verticale della vetta arrivando ad una piccola spalla erbosa; da questa si inizia un traverso a sinistra per poi compiere due larghi tornanti sempre su terreno ripido ed un po’ esposto che portano sulla larga dorsale.
Da questa si devia a destra verso l’ormai evidente cuspide sommitale che, con percorso panoramico, in breve si raggiunge. Per il ritorno si segue in discesa la dorsale superando alcune puntine per arrivare ad un colle sotto l’anticima del Mont Flassin (2652 m) e da questo, senza percorso obbligato, si scendono i pendii erbosi dove si possono trovare residui nevai passando accanto ad un rudere (2537 m) e, prendendo qualche vecchia traccia, si arriva ad intersecare il sentiero (2466 m) proveniente dal Col Flassin.
Da qui si svolta a sinistra ripassando dal bivio a quota 2369 m e si arriva di nuovo alle baite di Tsa de Flassin che si attraversano per imboccare il sentiero che si diparte sul pendio dalla parte opposta.
Il sentiero diviene molto panoramico con un percorso a mezzacosta che, con qualche breve saliscendi, attraversa i ripidi pendii erbosi sotto la Testa Cordella e la sua dorsale nord est; dopo una lunga traversata tra bassa vegetazione ed alcune macchie di conifere si giunge alla panoramica croce della Tête du Bois de Quart (2256 m) dalla quale, alla destra di quello di arrivo, inizia il sentiero di discesa.
Si lascia un sentiero che scende alla sinistra (2229 m) e si arriva ad un casotto della forestale (2212 m) che si passa sul davanti e si prosegue con qualche stretto tornante in ripida discesa; oltrepassato un piccolo slargo erboso si compie qualche breve saliscendi traversando sulla destra per arrivare ad un torrente che si supera deviando poi a sinistra giungendo in breve alla palina del bivio sulla poderale a quota (1934 m) e da questa si torna al fondovalle.