Boggio (Parete del) Skaal

difficoltà: 7a+ / 6b obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1700
sviluppo arrampicata (m): 280
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: teo
ultima revisione: 16/07/12

località partenza: San Giacomo di Piantonetto (Locana , TO )

punti appoggio: Nessuno

bibliografia: R.Sartore-G. Predan - Piantonetto e Valsoera

note tecniche:
Bella via aperta nel settembre 2010 da Francesco Farnia e Davide Enrione su questa parete, già percorsa dalla via Giors.
L’itinerario si sviluppa per 9 lunghezze , l’ambiente è quello tipico del Piantonetto, meraviglioso ed estremamente isolato.
Materiale: 2 serie di friends fino al 4 Camelot. OBBLIGATORIE CORDE DA 60 M
Sole dopo mezzogiorno – evitare la parete dopo abbondanti piogge.

Avvicinamento:
da San Giacomo seguire il sentiero per il rifugio Pocchiola Meneghello, giunti alla fine del bosco, proseguire ancora un tratto per il medesimo sentiero fino ad abbandonarlo, reperendo una traccia (ometti) che taglia via a dx, in direzione della parete molto evidente (e ben visibile anche dal parcheggio).
La via in questione si svolge a centro parete e l’attacco si raggiunge seguendo per 50 metri una rampa erbosa ascendente da dx. a sx. che sembra incunearsi dentro la parete, dalla base della stessa.

descrizione itinerario:
L1: diedro fessura – 25 m – 5c
L2: splendida fessura su muro giallo (ben visibile anche dal sentiero) – 25 m – 6a (1 passo) – 1 spit
L3: seguire la fessura, contornare il tetto a sx e quindi seguirlo a dx fino a raggiungere la sosta soprastante – 6b+ – 1 spit e 1 chiodo
L4: un po’ a dx – larga fessura e quindi muretto poco proteggibile – 6a – 1 chiodo
L5: placca – 5b – 1 spit
L6: muro a dx – traverso a sx – dritti e uscita a dx in sosta – 6c+ (6 spit)
L7: muro-fessura a sx, ribaltamento e quindi a dx per lama-camino – traverso a dx in sosta – 6b+ - 2 spit – qualche passo expo – 2 spit – grande attrito delle corde
L8: muretto (spit) rampa erbosa a sx e quindi muretto-diedro (spit visibile in alto) – 6A - 2spit
L9: dritti dalla sosta per muro lichenato (passo 6b expo – no spit) e poi splendida fessura a incastro (7A+ all’inizio, poi più facile).

Discesa: 4 doppie da 60 m – si uniscono L9+L8/L7+L6/L5+L4/L3+L2+L1 (mega doppione da fare obbligatoriamente con corde da 60 m, che arriva al pelo a terra!).