Sassa - Ceresa Stefano (Bivacco della) da Chamen

sentiero tipo,n°,segnavia: Segnavia n° 6
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1680
quota vetta/quota massima (m): 2976
dislivello salita totale (m): 1300

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: laika58 Tini
ultima revisione: 11/07/12

località partenza: Chamen (Bionaz , AO )

punti appoggio: Bivacco della Sassa StefanoCeresa

note tecniche:
Bellissima gita nella alta Valpelline al cospetto di imponenti cime, Becca di Luseney visibile dall'altra parte della valle salendo, Becca dei Laghi di fronte al bivacco solo per citarne alcune, un lunghissimo vallone solitario

descrizione itinerario:
In Valpelline a Chamen si stacca dalla strada (cartello indicatore, segnavia gialli) una strada poderale. Si percorre la strada raggiungendo i pascoli dell'alpe Gran Chamen 2018 mt, continuando sempre per la poderale si perviene all’Alpe la Crotta 2211 mt. Seguendo le rare segnalazioni si attraversano su ponticelli di legno i vari rami del torrente; quindi tenendosi sulla destra, fra l’erba e attraversando una zona di grossi blocchi. Prima che il vallone pieghi a destra e prosegua con la denominazione di “Comba della Sassa”, si valica di nuovo iltorrente e si ritorna sulla sua destra idrografica. Innalzarsi su tracce di sentiero per alcune decine di metri e continuare per un buon tratto a mezza costa . Si tocca di nuovo il fondo del vallone al ghiaioso Piano della Sassa dove si trovano i ruderi di una baita (2525 mt.). Lasciato a sinistra il vallone che porta al Col d’Otemma proseguire lungo la riva destra idrografica del torrente, poi attraversarlo e seguendo evidenti segnalazioni su grossi massi dirigersi verso la morena situata al centro della comba. Risalire la lunga e ripida dorsale morenica fino alla sua sommità da dove il bivacco è parzialmente visibile (Si vedono un bidone ed alcuni rottami posti a lato del bivacco). Giunti su una cimetta della morena, ci si abbassa per circa 20mt di dislivello, indi si risale per sfasciumi aggirando a sinistra la piccola balza rocciosa su cui sorge il bivacco.