Quattro Pilastri (Pizzo dei) da Alpe Agarina, anello

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2439
dislivello salita totale (m): 1280

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: adrimiglio
ultima revisione: 06/07/12

località partenza: Alpe Agarina (Montecrestese , VB )

punti appoggio: Rifugio Adriano Sironi (Alpe Lago)

cartografia: Swiss map Comologno n° 1311/Bosco Gurin n° 1291 1:25.000

accesso:
Dalla superstrada del Sempione uscire allo svincolo di Montecrestese, svoltare a sx e attraversare la fraz. Pontetto quindi salire alla fraz. Altoggio di Montecrestese; prima di entrare in paese girare a sx e percorrere lungamente la pista agro-silvo-pastorale fino ad Agarina (arteria a pagamento con limitazioni d’accesso).
Scendere nella conca dell’alpe e parcheggiare a fianco della fontana.

note tecniche:
Il P.zo dei 4 pilastri è una cima erbosa posizionata sopra l’Alpe Agarina sul versante occidentale della Valle Isorno, slanciata sulla Valle Antigorio, si accede comunemente dalla Cappella della Croce, quotata sulle carte topografiche italiane e svizzere ma non nominata.
Sviluppo planimetrico escursione 14,3 Km.
E’ possibile concatenare la salita al P.zo Cortefreddo distante 900 m in linea d’aria, posizionato a nord/est, vedi escursione n° 52760.

N.B. La strada poderale Valle Agarina è percorribile solamente dalle persone che abbiano dei terreni o costruzioni di proprietà o in affitto nel territorio servito dalla carrozzabile, a seguito di un pagamento annuale del costo di 20 euro. Altrimenti le soluzioni alternative sono di richiedere un permesso giornaliero al comune del costo di 5,00 euro, tramite un’associazione o sede CAI, oppure sfruttare i due giorni dedicati alle feste dell’ alpe Agarina (Luglio) o dell’ Alpe ( Agosto).
Per sapere i giorni esatti consultare: http://www.prolocomontecrestese.it/home_page.htm

descrizione itinerario:
Incamminarsi a fianco della fontanella in direzione nord/ovest raggiungendo la località La Motta, salire quindi il ripido prato dove sono dislocate le baite attraverso un sentiero che, nella parte alta si addentra nella pineta. Dopo un passaggio tra due baite s’incontra un’indicazione, seguiamo “Baita Albino” (fontana) poi si percorre ancora un breve tratto di bosco fino ad uscire nei pascoli dell’Alpe Colmine, nella vegetazione la traccia è poco marcata sono d’aiuto degli ometti e dei nastri appesi agli alberi.
Proseguendo la salita intersechiamo la mulattiera proveniente da Coipo/Giovera che utilizziamo per raggiungere l’Alpe Loccia, si continua poi attraverso il suggestivo sentiero degli Scopelli che mena alla Cappella della Croce. Dalla stessa su percorso libero si sale l’erto pendio erboso, inizialmente sul versante Agarina successivamente mantenendo la dorsale fino alla cima.

Discesa:
Sempre su libero percorso nei pascoli scendere in diagonale prendendo come riferimento l’Alpe Ratagina fino ad incrociare il sentiero percorso in precedenza, mantenendolo in direzione nord/est si arriva all’Alpe Lago; poco prima delle baite una traccia a sx ci conduce al Lago di Matogno.
Tornati all’alpe si scende a fianco del rifugio su bel sentiero fino all’ Alpe Ratagina, poi si effettua la discesa nel bosco che arriva all’ Alpe Nocca. Costeggiando il rio Nocca sempre su ottima traccia si arriva ad un bivio, volgere a dx e con leggera risalita si percorre il sentiero che conduce alla Cappella delle Scale da cui si scende in Agarina