Arian (Parete dell') Opzione due

difficoltà: 6c / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 1300
sviluppo arrampicata (m): 110
dislivello avvicinamento (m): 450

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: oomaxster
ultima revisione: 15/05/12

località partenza: Fe' (Noasca , TO )

accesso:
Arrivati a borgata Fè parcheggiare e a piedi dentro la borgata sino a monte della stessa dove parte il GTA. Salire su una barriera anti frana e percorrerla a dx per 100 mt sino all'altezza di un traliccio dell'Enel. Passare sotto lo stesso, proseguire verso un secondo parafrana in pietra e da qui, verso sx ometti portano a un bel pilastro roccioso sovrastato da un evidente tetto dove troviamo “Los Coglio“ a 15 min.
In breve su sentiero si arriva a una grande placca visibile dal parcheggio. Attraversarla verso sx. In cima sempre a sx numerosi ometti, e per balze rocciose si arriva a una seconda placca ben visibile dal basso (40min).
In cima alla placca. Al termine della placca andare a sx per 10min, intuendo verso l’alto il modo migliore per entrare nell’”Arian”. Una volta entrati abbiamo le due vie sulla dx con fissa per arrivare all’attacco e al fondo “opzione 2” un’ora e un quarto di marcia 400 mt dislivello.
La via ha inizio da due brevi fessure parallele ben visibili dal basso.

note tecniche:
Altra bella via che a prima vista pare facile e invece no! Decisamente aerea
Materiale solita ferraglia no 4bd si metolius nut
2 corde da 50mt o piu'

descrizione itinerario:
L1, attaccare la fessura di dx o sx ribaltarsi su una placca e scalare verso un tetto .30mt,6a+ 2spit
L2, Tetto a sx della sosta ,si posiziona uno .3bd
ma prima di partire mettere .5bd piu' alto e poi via!dopo belle fessure e spigoli .25mt,6c 2spit
L3, dritti verso uno spit poi difficile arrampicata su parete un po' strap ,fettuccia su cippo e traverso a dx in sosta 25mt,6b,2spit (aereo)
L4, adx per fessura lichenosa poi dopo un masso semistaccato
a sx su cengia ancora a sx e poi su placca (spit )in sosta 35mt,6a+ 2spit

discesa
in doppia (l'ultima da sotto il tetto per arrivare oltre il canalino d'accesso

altre annotazioni:
Prima salita: Massimiliano Celano e Tiziano Marchetti - maggio 2012