Cros (Pera dji) da Fondo, anello del Sentiero dei Mufloni

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero dei mufloni n.13
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1074
quota vetta/quota massima (m): 1885
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: max49
ultima revisione: 21/09/10

località partenza: Fondo (Traversella , TO )

cartografia: Mu edizioni 3 Valchiusella 1:20000

bibliografia: Valchiusella a piedi di Matteo Antonicelli

note tecniche:
Sentiero che in alcuni tratti presenta una certa esposizione, fare molta attenzione col bagnato. Percorso ad anello percorribile in entrambi i sensi.

descrizione itinerario:
Da Fondo 1074 m, superato il ponte, attraverso la caratteristica mulattiera (percorso Gta) contigua al torrente Chiusella sulla sinistra orografica,il sentiero arriva al primo nucleo di case di Talorno 1222 m. In prossimità di una fontana in pietra, si devia a destra per una ripida mulattiera con gradinate e si inerpica in diagonale in un fitto noccioleto. Dopo aver attraversato tratti di pietraia e boschi raggiunge un punto molto panoramico sul rio Dondogna, Talorno e sulla vetta di Monfandì. Dopo alcuni tornanti si costeggia l’alpeggio abbandonato Pian Cravj 1564 m. Proseguendo a destra a mezza costa si giunge ad un grande masso, adagiato nel mezzo del pendio,denominato Pera dij Cros 1605 m.
L’escursione prosegue costeggiando il rio,e alzandosi sotto una bastionata di rocce punta a sinistra per alcuni tornanti e supera un valloncello.
A 1750 m prosegue verso destra sfruttando una grande cengia erbosa e, dopo una breve discesa, passato sotto un enorme masso precipitato sul sentiero, raggiunge le alpi Dondogna inferiore con una prima baita schiacciata sotto una parete e altre più a monte 1811 m.
Abbandonato il sentiero che sale nel vallone, si abbassa verso destra fino ad attraversare il rio Dondogna in una profonda gola. Dopo un tratto a mezza si supera un rio seconda rio e quindi, a sinistra in salita, prosegue in un boschetto di ontani.Dopo alcuni tornanti giunge ad una sella con sopra l'alpe Reja Ciossa 1933 m.
Dalla sella il sentiero prosegue a destra su un tratto a mezza costa attrezzato e contigui passaggi molto esposti, fino ad arrivare all’alpe Reja di Vico 1750 m. Attraverso ampi pascoli, raggiunge l’alpe Saut 1630 m da dove, sempre in discesa, giunge al panoramico Canton Tisson e da qui, verso destra e per facile mulattiera, scende alla caratteristica borgata di Tissone 1300 m. In prossimità della chiesetta di San Domenico, imbocca la ripida mulattiera lastricata che riporta nel sentiero gta a Fondo.