Bernauda (Rocca) per il canalone O e la cresta SE

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 1765
quota vetta (m): 3228
dislivello complessivo (m): 1463

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
tim : 60% di copertura

contributors: Enzo51 gino74
ultima revisione: 13/05/12

località partenza: Grange di Valle Stretta (Bardonecchia , TO )

punti appoggio: Rifugi I Re Magi o Terzo Alpini

cartografia: IGC Scala 1:25.000 n.104

note tecniche:
E il punto culminante della catena dei Re Magi,e anche la cima piu' elevata tra quelle che si affacciano sulla conca di Bardonecchia.Nonostante cio' viene raramente salita a causa dei suoi accessi lunghi e faticosi.
La via normale qui descritta si svolge nel grande vallone posto tra la Bernauda e la P.Baldassarre. Al termine ci sara' un arrampicata non difficile, nella quale occorre trovare il passaggio giusto per non incontrare maggiori difficolta.

descrizione itinerario:
Dal rif.3°Alpini si continua sulla strada fino al bivio per il Lago Verde e si prende a dx la sterrata, che termina al torrente.
Passato il ponte si risale su buona mulattiera una breve scarpata, oltre la quale c'e' il lago. Si continua sul filo del dosso che presto si trasforma in stupendo altopiano.
Lo si percorre interamente fino al suo termine, nei pressi del Vallone delle Tavernette e sopra il ponte della Fonderia. Qui' si incontra un sentiero che sale in direzione Nord: lo si segue interamente, salendo prima per vallette boscose, poi tenendosi alti sul Rio delle Tavernette, dove la traccia si fa piu' esile e dove a inizio stagione si trova ancora neve.
Ora si risale l'ampio e ripido canalone fin dove e sbarrato da una fascia rocciosa. Si svolta allora sulla dx per facili roccette, quindi si taglia a sx, senza particolari difficolta', tornando verso il centro del canalone. Si prosegue sul suo fondo cercando sempre il terreno migliore e si arriva al colle Bernauda. (2h30-3ore).
Si svolta a sx per affrontare la cresta sud-est, quindi salendo in prevalenza sul versante di Valle Stretta per rocce e canalini, si arriva a una prima spalla; oltre questa si aggirano alcuni torrioni e si ritorna sulla cresta, che diminuisce d'inclinazione e diventa detritica. Si arriva sull'anticima meridionale e quindi sulla vetta (3228m. 1h tot.4h).

Discesa
1 - Ritorno lungo l'itinerario di salita oppure
2 - scendendo decisamente NW e intercettando il traverso che sovrasta i sottostanti salti rocciosi, non facendosi ingannare dai falsi colatoi che scendono… su salti, e si procede sino al colle Gran Somma.
Da qui si scende nettamente a o per la Val Tavernette, seguendo ometti e poi intercettando il sentiero che scende fino alla partenza.

altre annotazioni:
La Rocca Bernauda, sulla quale passa il confine I-F, costituisce il punto estremo più occidentale d'Italia.