Alom (Monte) da Coimo

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 830
quota vetta/quota massima (m): 2011
dislivello salita totale (m): 1180

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: robycam
ultima revisione: 10/05/12

località partenza: Coimo (Druogno , VB )

punti appoggio: Rifugio non gestito all 'Alpe Cortino m. 1481

descrizione itinerario:
Una ampia mulattiera ben tenuta conduce
con percorso ripido e rettilineo all’Alpe Varsaia m. 945. Si risale l’alpeggio e si percorre una ampia strada che, entrando diagonalmente nella valle, si trasforma in un comodo sentiero (segnavia bianco rosso) che porta, prima ad attraversare il Rio Bardogno e poi con ampi e regolari tornati, raggiunge le due costruzioni dell’Alpe Cortino m. 1481. Si supera lo stallone, in direzione della valle e, percorse alcune centinaia di metri, sulla sinistra cartelli indicano la direzione da seguire.
Il sentierino si alza ripido ma sempre segnato e, guadagnando rapidamente quota, si porta nei pressi di un ruscello che non si attraversa, piega a sinistra e, con lunga traversata, si porta sul costone che scende a sud-est dalla Croce di Rovareccio che si raggiunge rapidamente
subito sopra la palina segnavia m. 1767 che propone una serie abbondante di alternative. Dalla Croce si prosegue per cresta verso il Monte Alom (visibile) che si raggiunge in circa mezz'ora superando un ripido tratto finale arrivando alla grande croce di vetta (m.2011). (h2,30-3.00 da Coimo). Panorama stupendo sulle vette Ossolane.
Discesa a Coimo per l'itinerario di Salita in circa 2h.