Perti (Rocca di) L'altra faccia della luna, attacco su Opus III

difficoltà: 6b / 6a+ obbl / A0
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 300
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 50

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: pietro.g
ultima revisione: 31/03/12

località partenza: Perti Nord (Finale Ligure , SV )

note tecniche:
Bella via storica finalese che affronta con protezioni tradizionali il settore settentrionale della Rocca di Perti(397m). I primi due tiri son stati richiodati a resinati raddrizzando la linea e creando un tiro unico di 30m circa. Dopo 30 anni dall'apertura ho avuto il piacere di ripercorrere la via originale con Andrea Parodi, uno degli apritori.
Via molto bella su roccia eccezzionale disturbata in qualche tratto dalla vegetazione nella parte alta.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Perti Nord si segue il sentiero per il settore settentrionale superando lo spigolo. Abbiamo attaccato tramite la lunghezza "Opus III", monotiro attrezzato a placchette che sale il primo pilastro staccato che si incontra lungo la parete.
1- Si sale per un diedro fessurato fino ad una nicchia(5a). Si forza lo strapiombo sovrastante (6a+) raggiungendo un antro. Si prosegue su bella placca (6a poi più facile) fino ad un albero con cordoni dove si sosta. 25m placchette inox
2- Dalla sosta si obliqua a sinistra su placca appoggiata sprotetta (4c) fino a raggiungere una terrazza alla base di un diedro attrezzato con vecchi chiodi. Si sale il diedro (5c,2 chiodi) fino ad un terrazzino dove si sosta su 2 chiodi. 25m
3- Si sale su placca articolata (5b) quindi si traversa verso sinistra sotto il tetto (5c, chiodi e clessidre) fino a raggiungere una grossa clessidra dove si incontrano i resinati. Da qui si sale un diedro svaso strapiombante (6b o 5c A0, resinati)fino ad un terrazzino con vecchi cordoni in clessidre dove si sosta. 20m
4- Si prosegue lungo il diedro svaso fino ad una cengia al termine della pala (5c, resinati). Sosta su albero. 20m
5- Si sale a destra della sosta su placca delicata (5c, 2ch) quindi si traversa facilmente verso sinistra fino ad un breve diedro verticale che si supera(6a, 1ch) raggiungendo la sosta su vecchi spit e chiodi. 25m
6- Si traversa per un paio di metri a sinistra e si sale un diedro svaso(6a, 2ch). Quindi si traversa a destra(5a) per 7-8 metri fino ad un muro ripido che si supera con un passo obbbligato(6a+, 2 chiodi) raggiungendo poi più facilmente la sommità. 40m

altre annotazioni:
Andrea Parodi e Ferruccio Ferraresi 1982