Uccelli (Rocca degli) Via Vaccari

L'itinerario

difficoltà: 6a / 5c obbl / A1
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 270
sviluppo arrampicata (m): 110
dislivello avvicinamento (m): 15

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: pietro.g
ultima revisione: 29/03/12

località partenza: Vezzi (Vezzi Portio , SV )

note tecniche:
Primi salitori: Eugenio e Gianluigi Vaccari

Bellissima via alpinistica in un angolo appartato del finalese. Affronta con una linea logica ed estetica la breve ma impegnativa parete nord della Rocca degli uccelli. Aperta dai fratelli Eugenio e Gianluigi Vaccari, e' percorribile interamente in libera con difficoltà massime di VI su protezioni tradizionali. L'arrampicata e' di grande soddisfazione su un ottimo calcare vergine anche se in alcuni punti e' disturbata dalla vegetazione.

descrizione itinerario:
Avvicinamento : Dall'uscita autostradale di Spotorno si seguono le indicazioni per Vezzi Portio. Si prosegue qundi in Via portio fino ad imboccare Via Rocca. Ad un tornante si lascia l'auto su uno spiazzo sterrato ad un centinaio di metri dalla rocca.
Tramite un sentiero in mezzo ai massi si raggiunge la base della parete in pochi minuti. Qui si notano delle corde fisse su una rampa erbosa ascendente verso destra. Si segue la rampa fino ad un diedro fessurato verticale posto a sinistra di un albero dove si attacca.

1)Si sale il diedro fessurato obliquo verso sinistra(V-). All'altezza di un alberello si traversa per un paio di metri a sinistra(V) fino a raggiungerlo. Si prosegue quindi su una placca appoggiata assai erbosa(IV) per uscire delicatamente su una cengia dove si puo' sostare su due resinati. 35m (nessun chiodo, possibilità per nut e friend, presenti resinati della via "Seppia")
2)Dalla sosta si sale su placca appoggiata (V-) seguendo le linee di maggiore debolezza portandosi sotto un tetto fessurato. I resinati lo affrontano a destra; noi siamo passati a sinistra affrontando lo strapiombo nel punto più basso (VI, 1 chiodo). Quindi in obliquo a destra su placca appoggiata (V) fino ad un secondo strapiombo(V+ chiodo). Infine per un diedro fessurato più facile si va a raggiungere un comodo terrazzino con albero dove si sosta. 30m
3)Dalla sosta si segue un sistema di fessure(V,VI, 3 chiodi) fino ad un albero che si supera raggiungendo un diedro obliquo verso sinistra. Si risale il diedro(IV+, 1 chiodo)per uscire delicatamente su erba ripida e blocchi fino ad un albero dove si sosta. 25m
4) Dalla sosta si va a prendere una lama che si risale in dulfer fino ad un chiodo(V+). Si Prosegue più facilmente per poi traversare a destra(V, vari chiodi)e uscire sulla sommità per un corto diedro(IV+, un nut). 20m

Attrezzatura: NDA, 8-10 rinvii, friend BD 0,5-0,75-1, Nut, martello e alcuni chiodi in acciaio dolce (U, universali), eventualmente le staffe