Tsa (Tour de la) da Bionaz

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA / F   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 3058
dislivello totale (m): 1358

copertura rete mobile
3 : 40% di copertura

contributors: renato63
ultima revisione: 13/03/12

località partenza: Bivio Chez le Chenaux (Bionaz , AO )

cartografia: IGC N° 115 Valpelline 1:30000

note tecniche:
Bella alternativa alla classica salita da Chamen, che evita il lungo trasferimento (3Km)quando la strada per la diga è chiusa poco dopo il bivio per Chez le Chenaux,è inoltre un itinerario più breve e diretto per la cima.
Itinerario da intaprendere con condizione di neve assestata oppure quando i ripidi pendii del M.de la Tsa hanno già scaricato.

descrizione itinerario:
Si parcheggia l'auto in corrispondenza del bivio per Chez le Chenaux (in inverno poco oltre la strada è sbarrata)e si segue il sentiero indicato con segnavia N°5 che ,inoltrandosi nel ripido bosco, conduce prima agli alpeggi Chalon 1946mt e,dopo aver attraversato una bella radura,successivamente agli alpeggi La Tsa 2239mt.
A questo punto appare evidente la balza rocciosa che precede il Pian Marmottin,la si supera al centro o sulla sx per ripidi pendii e ,una volta arrivati a Pian Marmottin si effettua un semicerchio in direzione NO che permette di aggirare le balze rocciose della Crete de la Tsa puntando gli evidenti pinnacoli rocciosi del Gendarme di Charmontane.
Arrivati a quota 2850mt,di svolta in direzione NE puntando l'ormai riconoscibile colle de la Tsa 2997mt ,che si raggiunge dopo un breve ma ripido pendio (max 30°),qui arriva l'itinerario classico proveniente dal vallone di Sassa.
Al colle si possono lasciare le racchette e,con picozza e ramponi,in 15min si percorre la cresta raggiungendo la panoramica cima.
La discesa si può effettuare per lo stesso percorso,oppure facendo un giro ad anello verso Chamen,però bisogna mettere in conto il lungo trasferimento fino al bivio come descritto nelle note.

Variante: giunti in vista del colle della Tsa, senza raggiungerlo, è possibile risalire sulla dx un canalino che conduce direttamente sulla cresta finale a metà fra il colle e la vetta (100 m, 35-40°).