Gros Vallon (Punta) dalla Canala

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1400
quota vetta/quota massima (m): 2738
dislivello totale (m): 1338

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mountain
ultima revisione: 03/03/12

località partenza: Chateau Beaulard (Oulx , TO )

note tecniche:
Itinerario che in parte coincide con la discesa finale del giro della Clotesse.
Occorrono condizioni sicure.
Si può completare con l'aggiunta della salita anche alla Grand'Hoche la quale comporta la discesa e la risalita dal Passo omonimo.

descrizione itinerario:
Salita. Dalla stradina al di sopra delle case di Chateau Beaulard, prima di raggiungere il ponticello sul Rio Supire, salire a destra lungo una comoda traccia di pista costituente il sentiero che conduce al Rocher de la Garde il quale segue il bordo della scarpata della sponda sx del Rio Supire. Quando il sentiero devia decisamente a destra, abbandonarlo e proseguire nella stessa direzione precedente ed in breve si giunge al ripiano alla base dell'ampio canale, localmente detto detto La Canala, il quale deriva dall'anfiteatro della costiera Clotesse-Gros Vallon.
Salire il canale; raggiunto un ripiano intermedio continuare a destra su bei pendii e puntare ad un intaglio m. 2.606 sulla cresta NE della Punta Gros Vallon; inizialmente l'intaglio (spesso erroneamente chiamato Passo dell'Orso) è un pò nascosto (non lasciarsi attirare dall'uscita più facile a destra che è più bassa e porta ad attraversare la testata di un canale ripido). Raggiunto l'intaglio, dal quale è visibile il sottostante Passo della Grand'Hoche, attraversare il pendio aggirando la prima parte della cresta per popi salire direttamente sul pendio man mano più ripido che conduce a poca distanza dalla vetta la quale si raggiunge superando un tratto di facili roccette.
Discesa. Seguire l'itinerario di salita fino al ripiano alla base della Canala, poi attraversare a destra; si incontra un tratto di bosco rado, un tratto di prati e si prosegue lungo la traccia di una pista che va ad attraversare il Rio Supire; tenersi ancora un pò a destra fino ad incontrare l'itinerario della Croce San Giuseppe e verso il fondo quello del Cotolivier.
Questo itinerario di discesa può anche essere seguito in salita, ma è meno diretto.
Qualora fosse in buone condizioni, si può scendere direttamente il pendio-canale (spesso slavinato) che ha origine nei pressi della cresta di vetta e scende direttamente nella Canala.