Genevris (Monte) da Monfol per il colle di Costa Piana e Blegier, possibile anello

L'itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1666
quota vetta/quota massima (m): 2536
dislivello totale (m): 987

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: Andrea De Filippo
ultima revisione: 24/02/12

località partenza: Monfol (Oulx , TO )

punti appoggio: Alpeggio Laune

cartografia: Fraternali 1:25.000 n. 2 Alta Valle di Susa e Alta Val Chisone

note tecniche:
In salita, si seguono i segnavia N°3, N°4, poi indicazioni per la sterrata dell'Assietta. In discesa, la strada del Colle Blegier e il segnavia N°3.

descrizione itinerario:
Partenza classica vicino alla chiesetta di Monfol prendendo subito il segnavia N°3 che entra nel GranBosco. Si procede sempre per il segnavia N°3 che sale ripido incrociando, intorno ai 1950m, la sterrata per Envers. A quota 2170m si arriva al Ferro di Cavallo. Da qui prendere le indicazioni per il Segnavia N°4 che va all'Alpeggio Laune. Si inizia a perdere quota fino ad arrivare ad un piano alla cui destra in basso c'è l'Alpeggio. Al piano seguire le indicazioni per il Colle Costa Piana che porta ad immettersi in un vallone soprastato proprio dalla cima del Genevris sullo sfondo. Tenendosi sulla destra del vallone si iniziano a salire ripidi pendii che portano intorno a quota 2300m. Da qui si inizia un traverso in direzione del colle visibile in lontananza. Si può evitare di raggiungere il colle e tagliare direttamente verso la cresta che porta al Genevris (dipende dagli accumuli di neve). In cresta si sale facilmente in direzione del Faro degli Alpini, cima del Genevris. Dalla cima si scendein direzione Est verso un secondo colletto, caratterizzato dalla presenza di una croce. Dalla croce si inizia a scendere rapidamente fino ad incontrare la strada dell'Assietta. Si continua a scendere su pendio ripido in direzione de Colle Blegier. Dal colle si prende la strada che riporta in direzione Nord-Ovest all'interno del Gran Bosco e si procede in falsopiano in discesa fino ad arrivare nuovamente al Ferro di Cavallo. Da qui si riprede il percorso dell'andata seguendo il segnavia N°3.