Shöneck (Stoanerne Mandln)

L'itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1614
quota vetta/quota massima (m): 2003
dislivello totale (m): 800

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: annibale
ultima revisione: 21/02/12

località partenza: Sarner Skihutte (1614m) (Sarentino , BZ )

note tecniche:
I locali lo chiamano Stoanerne Mandln cioè “ometti di pietra” perché in cima ve ne sono un centinaio. Cosa siano di preciso gli Stoanerne Mandln non lo sa nessuno. Potrebbero essere segnavia posti dai pastori in un punto di passaggio delle transumanze oppure, e più probabilmente, resti di un antico luogo di culto pagano precristiano.

Essi sono là da molto tempo, certamente dal 1540 perché vengono menzionati negli atti del processo contro la strega Pachlerzottl, la scarmigliata:: la “strega” fu costretta, sotto tortura, a confessare che lassù si svolgeva la tregenda con il diavolo e con le altre streghe, che dava luogo poi a devastanti grandinate (forse è per questo che ora vi è una tripla croce, che serve appunto per scongiurare temporali e grandinate).

Già essere scarmigliate non è rassicurante,ma far piovere massi misti a grandine, conoscere le magie del latte, far morire bestie e bambini è segno certo di stregoneria. Durante il processo confessò di possedere un unguento magico che le serviva per volare, custodito in uno scrigno insieme a cenere di un topo bruciato vivo, necessaria per le magie d'amore. Completavano la dotazione l'ossicino di un bimbo nato morto, un ciuffo di capelli e trucioli di essenze magiche diverse, utili per azzoppare persone e animali.
Storia o leggenda che sia, questo posto ha un che di misterioso e d’inquietante,ma da qui si gode di un panorama a 360 gradi sulla val Sarentino, Dolomiti, gruppo di Tessa, Merano 2000 ecc.

descrizione itinerario:
Stoanerne Mandln (2003 m.).
Una gita semplicissima ma molto molto panoramica .Partendo da Bolzano, si imbocca la Val Sarentino e, raggiunto il paese di Sarentino, si prende la strada che conduce (sempre in auto) al Sarner Skihutte (1614m) dove si parcheggia l'auto.
Ci si incammina quindi sulla sterrata (segnalata con il numero 2) che conduce ripidamente in circa 3/4 d'ora alla Auener Alm - Malga dei Prati (1798m).
Da qui, sempre sulla stessa sterrata, si risale in circa 20 minuti l'ampia valle fino all'Auener Joch - Giogo dei Prati (1926m), da cui si apre uno spettacolare panorama. In mezz'oretta si risale quindi verso sinistra (sud) in direzione del Stoanerne Mandln (2003m), una cima molto ampia piena zeppa di omini di pietra ( almeno un centinaio), che si dice siano resti di antichi riti pagani.