Pizzi Deneri (Cima) dal Rifugio Citellii

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 2847
dislivello totale (m): 1147

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: GIORGIOBI
ultima revisione: 13/02/12

località partenza: rifugio Citelli (Sant'Alfio , CT )

punti appoggio: rifugio Citelli

bibliografia: Scialpinismo sull'Etna di Saro Messina

note tecniche:
Bellissima gita (molto panoramica), lungo la spalla sudorientale dei Pizzi Deneri, avente come punto di riferimento il caseggiato del Citelli, sito in zona panoramica ai margini della splendida faggeta.
In discesa possibilità di scendere direttamente da q. 2847 fino al Monte Frumento delle concazze e successivamente sul fianco meridionale di quest'ultimo fino alla strada asfaltata.
Itinerario n. 15 del libro di S. Messina.

descrizione itinerario:
In auto raggiungere Zafferana Etnea, poi Milo e Fornazzo, quindi seguire la mareneve per 12 km dove sulla sinistra sarà ben visibile la deviazione per il rif. Citelli (km 3 dal bivio) a quota 1746.
Dal margine finale della strada inizia la salita affrontando le prime centinaia di metri di dislivello all'interno di un bosco di betulle e faggi.
Proseguendo in direzione del fianco sinistro della parete dei Pizzi Deneri, si costeggia un vallone presente sulla nostra sinistra (valle della Scomunica), mentre usciti dalla vegetazione si punta in direzione ovest verso i caratteristici monti costituitisi in passato da bocche crateriche attive.
Giunti a Serra della Valle ((m. 2350), dalla quale si gode un panorama mozzafiato sull'intera valle del Bove, si prosegue lungo il margine della cresta che prosegue in direzione NO, mentre da questo punto la pendenza si intensifica presentando tratti più ripidi e spesso ghiacciati.
Prima della cima, ci si presentano altre due anticime che spesso inducono in inganno (Rocca della valle m. 2738) perchè contraddistinte dalla presenza di ponti ripetitori radio.
La definitiva sarà quella a quota 2847, mentre l'edificio dell'osservatorio astronomico etneo sarà visibile qualche decina di metri più avanti lungo il degradare della stessa, in direzione NO spesso sommerso dalla neve.