Alto (Monte) o Hoher Mann da Santa Maddalena

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1465
quota vetta/quota massima (m): 2593
dislivello totale (m): 1150

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: franco@A
ultima revisione: 10/02/12

località partenza: Santa Maddalena in Casies (Valle di Casies , BZ )

punti appoggio: malga rifugio Aschtalm

cartografia: Anterselva – Valle di Casies n.057 ed: Kompass

bibliografia: Scialpinismo in Alta Pusteria ed:Tappeiner

note tecniche:
Escursione classica per lo scialpinismo nella Valle di Casies ma che si presta molto bene anche per racchettari essendo priva di oggettive difficoltà sino al colletto da dove per la salita alla vetta occorre valutare attentamente lo stato del manto nevoso. Ambiente piacevole, superato il bosco si procede per ripidi panettoni che offrono un piacevole e divertente rientro.

descrizione itinerario:
Da Dobbiaco salire per la Valle di Casies sino a S. Madalena Val Alta (Valle di Casies) dove, raggiunta la rotonda a fine valle, si trova un ampio parcheggio nei pressi dello Skilift.
Si risale a lato dello Skilift (sino quasi al suo termine) a incrociare la poderale proseguendo a sx su di essa (paline segnaletiche per sent n.10 alm Ascht e Pfinnscharte); si percorre la poderale con poche possibilità di tagli (la poderale è utilizzata anche come pista da slittino) e ignorando un incrocio verso dx si prosegue con indicazione Alm Ascht sino a raggiungere un tratto in lieve discesa e la Malga Ascht 1910m.
Superata di poco la Malga, nei pressi di un ponticello, si svolta a dx e si risale la dx orog. del torrentello sino a incrociare nuovamente la poderale e seguirla (possibili altri brevi tagli) sino a uscire dal bosco nei pressi della Pfinnhutte 2132m. Si prosegue ora in direzione nord nord ovest su percorso libero (seguire le quasi sempre presenti tracce) e risalire i diversi panettoni che conducono allo strappo finale per accedere al colletto Pfinn 2513m.
Di qui, in base alle condizioni, se si sale sulla sx (valutare la stabilità del manto nevoso) si accede all’anticima e alla cima del Monte Alto 2593m, oppure salendo a dx ad una elevazione di pare quota (croce di vetta).

Il ritorno avviene per la traccia di salita (e per tagli) godendoci gli ampi pendii; raggiunta la malga Ascht 1910m si consiglia di risalire un breve tratto a sx a raggiungere l’ospitale malga rifugio Aschtalm 1950m (normalmente aperta e con una ottima accoglienza) per poi rientrare lungo la poderale.