Cevedale (Monte) e Palon della Mare Traversata

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OS / PD+   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2150
quota vetta/quota massima (m): 3759
dislivello totale (m): 2100

copertura rete mobile
vodafone : 50% di copertura

contributors: igloo
ultima revisione: 12/04/10

località partenza: Parcheggio dei Forni (Valfurva , SO )

punti appoggio: Rif. Branca

cartografia: Tabacco 1:25000

bibliografia: CAI-TCI: ORTLES CEVEDALE (1984)

note tecniche:
Percorso consigliato in due giorni, con possibilità di affrontarlo anche in senso inverso con pernottamento al Pizzini.
Così come descritto risulta più difficile, ma con pendii più sicuri in discesa e di maggiore soddisfazione, anche se affrontati di pomeriggio inoltrato.

descrizione itinerario:
Partendo di buon mattino dal Rif. Branca, risalire il Palon de la Mare per il filo morenico ed il suo versante sud come già descritto su Gulliver sino in vetta (m.3703). Da qui scendere in direzione Nord il bel versante solitamente con neve molto bella puntando la base dello sperone est del Monte Rosole che si perde a q.3210 sul ghiacciaio. Sono sconsigliate soluzioni alternative che consentirebbero di far guadagnare al max 10 min., ma che renderebbero necessaria un'attenta valutazione del ripido pendio est del Monte Rosole esposto al sole già di primo mattino.
Aggirata la base dello sperone di cui sopra, rimontare in direzione Nord-Ovest il pendio ripido mantenendosi possibilmente a ridosso delle rocce di sinistra sino a giungere a q.3550 ca. sulla caratteristica insellatura da cui si vede evidente la cima del Cevedale. Su pendio ampio e sicuro rimontare gli ultimi 200 m. puntando direttamente alla vetta.
Da qui è possibile scendere con percorso più facile al Rif. Casati (NORD) oppure preferire la discesa per la Valle Cedec che necessita di ottima visibilità a causa del ghiacciaio inizialmente molto crepacciato, ma che offre una sciata superlativa sino al Rif. Pizzini.
Purtroppo c'è da segnalare che i primi 50 m. di discesa dalla vetta del Cevedale in ogni caso vanno affrontati con delicatezza per la possibilità di ghiaccio e crepacci aperti: valutare la necessità di approntare una calata od una corda fissa oltre il terminale (45 metri).

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Cevedale (Monte) e Palon della Mare Traversata - (0 km)
Vioz (Monte) - Cima di Pejo dall'Albergo dei Forni, traversata - (0 km)
Pasquale (Monte) traversata dal Rif. Branca al Rif. Pizzini - (0 km)
Pasquale (Monte) per la val di Cedec - (0 km)
Tresero (Pizzo) da Albergo Ghiacciaio dei Forni - (0 km)
Gran Zebrù dall'Albergo dei Forni - (0 km)
Vioz (Monte) da Santa Caterina Valfurva - (0.1 km)
Mare (Palon de la) dal Rifugio Albergo dei Forni per il Rifugio Branca - (0.1 km)
Cadini (Punta) da Albergo dei Forni - (0.1 km)
Mare (Palon de la) da Albergo Ghiacciaio dei Forni - (0.1 km)
Cevedale (Monte) e Palon della Mare Traversata per rif.Casati e rif.Branca - (0.1 km)
Cevedale (Monte) dal Rifugio dei Forni - (0.1 km)
San Giacomo (Cima di) dall'Albergo dei Forni, versante nord - (0.1 km)
Tresero (Pizzo) dall'Albergo dei Forni - (0.1 km)
Pasquale (Colle del) Traversata Rifugio Pizzini - Rifugio Branca - (0.1 km)
Cevedale (Monte) Traversata V.d.Rosole-V.d.Cedec - (0.1 km)
Cevedale (Monte) - Pasquale (Monte) traversata Rifugio Pizzini al Rifugio Branca - (0.1 km)
Pale Rosse (Cima) dall'Albergo dei Forni - (0.1 km)
San Matteo (Punta) dall'Albergo dei Forni - (0.1 km)
Pasquale (Monte) e Quota 3296 versante sud-est e cresta sud-ovest - (0.1 km)
San Matteo (Punta) dall'Albergo dei Forni per la Vedretta dei Forni e il Colle degli Orsi - (0.3 km)
Zebru (Cima) dal Rif. Pizzini, anello - (0.6 km)
Manzina (Cima della) per la Valle della Manzina - (0.7 km)
Confinale (Monte) dal Ristoro Stella Alpina - (0.7 km)
Costa Sobretta (Rifugio) da Santa Caterina Valfurva - (4.5 km)