Rama (Punta) da Fraschietto

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1180
quota vetta/quota massima (m): 2437
dislivello salita totale (m): 1250

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: francoc59
ultima revisione: 21/01/12

località partenza: Fraschietto (Frassinetto , TO )

cartografia: mu ed 03 valchiusella

bibliografia: cai tci emilius rosa dei banchi

note tecniche:
sulla cresta divisoria tra il vallone di codebiollo e il vallone del savenca.la salita dal vallone di codebiollo è riservata a EE abituati a ripide salite su terreno privo di sentiero in quanto che dall'alpe i piani in avanti si reperiscono pochissime tracce sia della mulattiera che saliva agli alpi livi che della traccia che raggiungeva il passo savenco.

descrizione itinerario:
Da berchiotto si percorre con l'auto la strada asfaltata che si inoltra nella valle di Codebiollo o Verdassa. Giunti al bivio si prosegue in salita la strada cementata e dopo qualche tornante si parcheggia. Una piccola croce all'inizio sentiero e l'alpe Martinetto poco più in alto indicano il sentiero da seguire. Si passa a fianco dell'alpe Martinetto 1201 m e si prosegue con un traverso in leggera salita lasciando più avanti a sx l'alpe Miaretto 1292 m. Dopo avere attraversato un piccolo torrente si tocca l'alpe Quaia 1345 m; poco dopo l'alpe si tralasciano delle tacche rosse che salgono a dx e si continua in piano arrivando in breve all'alpe Verdansola 1402 m. Da qui il sentiero sale decisamente a dx e si arriva in breve agli alpi dei Pani 1480 m posti sotto ad uno spuntone di roccia.
Ci si abbassa a sx ad attraversare il rio Cialma, si sale un tratto direttamente poi si attraversa a dx e nuovamente si sale verso sx reperendo qualche omino e qualche scarna traccia della vecchia mulattiera che passando nei pressi di una cavanna sbuca ad una grossa torretta di pietre posta sulla dorsale che scende da punta rama, dalla torretta in poco tempo si arriva agli alpi Livi 1824 m. Si segue la cresta erbosa che si fa sempre più ripida della traccia di sentiero che spostandosi a sx raggiungeva il passo Savenco 2375 m resta poco o niente quindi conviene risalire la ripida cresta e aggirando qualche spuntone a dx o a sx usando sovente anche gli arti superiori si arriva direttamente a punta Rama 2437 m.