Porto Badisco (Falesia)

difficoltà: dal 5 :: al 7a ::
esposizione arrampicata: Ovest
quota falesia (m): 10
lunghezza min itinerari (m): 8
lunghezza max itinerari (m): 12

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: oldrado gianluca.rondine
ultima revisione: 05/01/12

punti appoggio: bar ristorante sul posto

bibliografia: http://climbingcasuals.wordpress.com/relazioni/falesie/falesia-porto-badisco/

accesso:
Da Otranto proseguire in direzione Santa Cesarea Terme e dopo circa 8 km si giunge nel piccolo abitato di Porto Badisco dove è possibile già intravedere la falesia sulla sinistra. Appena entrati svoltare a sinistra per la stradina che conduce al porto e proseguire per 200 m fino allo spiazzale dove è possibile parcheggiare. Per raggiungere la falesia si deve attraversare il canale che delimita a nord il porto in corrispondenza della sua foce e poi costeggiare lo stesso in direzione N-W per 200 m. La falesia è ben visibile (struttura a grotte e tetti) subito oltre la prima "diga" di sbarramento del canale. Appena superata la diga si rimonta brevemente il lato sx (orografico) del canale fino alla base delle vie.

note tecniche:
Nuova falesia attrezzata recentissimamente da Antonio Perta, con spit e anelli resinati.
La spittatura è ottima e razionale. Alla data di oggi (gennaio 2011) mancano ancora le catene di sosta. Portare maglie rapide o moschettoni da lasciare, oppure si deve conoscere la manovra di corda.

La Falesia, situata nell’ anfratto roccioso che penetra la costa nella località di Porto Badisco a qualche chilometro a sud di Otranto, é esposta ad ovest, e presenta altezze che non superano mai i 12 m. La roccia è calcarenite a buchi e fessure con itinerari spesso corti e boulderosi e le vie sono state attrezzate con materiale inox per via della vicinanza al mare. Le soste sono sprovviste di catena, tuttavia sono state attrezzate con anelli inox o con maglie rapide quindi è utile saper fare la manovra in catena o comunque è consigliabile portarsi dietro qualche maglia rapida per le calate.
Data la vicinanza al mare è possibile conciliare l’arrampicata al bagno. Inoltre è consigliabile d’estate scalare nella mattinata visto che la falesia è in ombra fino alle 2 del pomeriggio.
(descrizione è a cura di Antonio Perta, che ha attrezzato la falesia)

descrizione itinerario:
1) L’ intuizione di Yalema 6c+
2) Tremo ma non muoio 6a+
3) Mancu licheni 6b
4) Lu pizzarrone 6c
5) Lu piccione 5a
6) 19 minuti 5b
7) Martouche 5b
8) Arrisparmio 5a
9) Balaiò 6c
10) La ragnatela 6c+
11) Fraci tana 6c+
12) Vacanze salentine 7a+