Moncalvo (Colline di) da Moncalvo, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero n.3
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 305
quota vetta/quota massima (m): 305
dislivello salita totale (m): 250

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 03/01/12

località partenza: Moncalvo (Moncalvo , AT )

cartografia: Il Monferrato 1/50000 n.20 ed:IGC

bibliografia: Camminare il Monferrato i 40 percorsi oppure http://www.parcocrea.it/camminare/percorsi1.htm

note tecniche:
La piccola città di Moncalvo è immersa nel territorio del Monferrato posta su armoniose colline dedite alla coltivazione del buon vino e all’agricoltura; zona che offre anche il famoso “oro bianco” il tartufo; non a caso Moncalvo dal 1955, con la sua Fiera del Tartufo, è divenuta punto di riferimento per la valorizzazione di questo prodotto.
La facile escursione, qui riportata, si sviluppa sui sentieri che al mattino, avvolti nella nebbia e prima dell’alba, vengono solcati e battuti dai Trifulau (i cercatori) offrendo altresì panorami pieni di fascino tra le colline circostanti, che in primavera e in particolare in autunno si colorano della magia che solo i filari sanno creare.

descrizione itinerario:
L’escursione ha inizio dalla piazza centrale di Moncalvo (AT) (piazza Carlo Alberto) nel cuore della cittadina, seguendo c.so Regina Elena che scende percorrendo il versante nord e offrendo ampi panorami sulle colline.
Seguendo la segnaletica sent n.3 (a dire il vero un po’ scarsa) si percorre un tratto di strada alberato a Tigli per svoltare a dx e percorrere via Gavello per proseguire sempre su asfalto a sx (in discesa) per reg. Gessi a raggiungere la chiesa di s. Pietro in Vincoli, detta "La Pieve", edificio romanico.
Poco prima della chiesetta si svolta a sx percorrendo lo sterrato e raggiunta una cascina si svolta nuovamente a sx tra prati e vigne.
Si prosegue sempre sullo sterrato compiendo un traverso sotto la collina che (a sx) sovrasta i vigneti (si trova anche l’indicazione di Strada Bricco Cappuccini) in questo tratto si costeggia uno dei pochi posti dove sono presenti ancora in quantità significativa i “canneti” una volta usati per sostenere i vigneti.
Si raggiunge così la strada statale (Moncalvo-Asti) la si attraversa per salire tra le case (di Strada Asti) e di li a poco si raggiunge il piccolo oratorio di S. Rocco (del 1660).
Si prosegue sul retro salendo per poi discendere un breve tratto di asfalto e svoltare a sx sullo sterrato (indicazioni sent n.3) tra i morbidi pendii dei vigneti; di li a poco si incrocia una un’altra strada asfaltata che si attraversa per scendere decisamente la sterrata (indicazione strada Pozzetta - piccola via che raggiunge Cascina s. Anna).
Percorrendo la valletta si può nuovamente vedere Moncalvo posta sulla collina sulla sx.
Raggiunta la massima depressione della valletta si svolta sulla prima sterrata a sx che sale tra canneti e raggiunge nuovamente l’asfalto dove svoltando a dx si sale di lato del cimitero degli Ebrei e la vicina chiesa di s. Francesco. Scendendo, ancora un centinaio metri, si attraversa la strada e si sale per la stretta stradina (la strada commerciale nel centro storico) a raggiunge la piazza centrale di Moncalvo richiudendo l’escursione ad anello.
Disl tot 250m, dist tot 10km, tempo medio 2h30’.