Beubi (Mont de) da Collerè

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 795
quota vetta/quota massima (m): 1725
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: sergioenrico
ultima revisione: 01/01/12

località partenza: Colleré (Perloz , AO )

note tecniche:
itinerario da fare in autunno, la salita è sempre molto ripida tra saltini di roccia. certo che vedere dove sono state costruite queste case fa riflettere sul nostro benessere attuale. Il sentiero è stato risistemato quest'estate ed è in ottime condizioni.

descrizione itinerario:
Da Perloz prendere la strada che porta alla Madonna della Guardia. Dopo un centinaio di metri svoltare a destra e proseguire sino a Colleré. Superare le case e lasciare l'auto nel piccolo parcheggio. Si segue per un piccolo tratto la stradina per poi attraversare il torrentello su di un ponte. Si sale ripidi nel bosco di castagni sino a raggiungere le case di Chisalle. Si prosegue sempre ripidi sino a Lievanere, dalle ultime case il sentiero si sposta verso nord in piano sino ad un bivio a 1300 m(da cui si scenderà. Si continua sempre su ripido sentiero per poi attraversare un valloncello, si supera una casa semi diroccata e si arriva ad un valloncello con un pò di acqua. il sentiero sale a svolte per poi spostarsi a sinistra e raggiungere il Mont de Beubi( più che una punta è una cresta, un pò più sotto e a sinistra un grande ripetitore). Si ridiscende sino al bivio a 1300 metri, seguire il segnavia 3 che prima scendendo un ripido bosco di faggi e successivamente attraversando su sentiero spesso costruito fascie di roccia si raggiunge Breil. Arrivati a Breil attraversare verso destra ed imboccare l'ampia mulattiera che attraversa in discesa la parete rocciosa. Si attraversa il torrente per poi salire leggermente e, con un secondo tratto con staccionate si raggiunge Chisalle da dove si era passati in salita. Si scende un piccolo tratto per poi al bivio prendere la mulattiera di destra, che attraversa un canalone e poi rposegue in mezzacostra tra i castagni (spesso lungo il sentiero si vede un tubo nero di un acquedotto). Si raggiunge così Bamp, altro grosso ripetitore con un bel prato a sbalzo sul fondovalle. Si segue la mulattiera sino a raggiungere la strada. Lungo la strada o seguendo la vecchia mulattiera non sempre ben visibile si raggiunge Colleré chiudendo l'anello.