Subasio (Monte) anello da Eremo delle Carceri

tipo corsa: altro
esposizione preval. in salita: Sud-Est
quota partenza (m): 791
quota vetta/quota massima (m): 1290
dislivello totale (m): 500

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: Andrea De Filippo
ultima revisione: 30/12/11

località partenza: Eremo delle Carceri (Assisi , PG )

cartografia: Sentieri CAI n°50 e n°60

note tecniche:
Salita iniziale molto tecnica e ripida. In caso di fango, neve, sono necessarie scarpette adatte.

descrizione itinerario:
Partenza in prossimità dell'Eremo delle Carceri dove si può lasciare la vettura. Si segue la strada asfaltata SP251 in direzione San Benedetto per il primo chilometro. I segnavia biancorossi con il numero del sentiero sono comunque ben visibili sulle rocce a sinistra della strada. Al primo tornante a destra si lascia la strada asfaltata. Nella curva infatti, sulla sinistra, c'è una piccola sbarra metallca oltrepassata la quale inizia la salita nel bosco. Il primo pezzo è ripido e a tratti roccioso (piccole rocce). Poi via via salendo le rocce diminuiscono e si passa al sottobosco. La salita termina quando si incrocia una strada sterrata, appena fuori dal bosco, che taglia in due il Monte Subasio. Qui si gira a destra in direzione di una stalla che fa daricovero per cavalli. Si prosegue sulla strada in leggero falsopiano in salita fino ad arrivare alla Croce di Sasso Piano a 1100 m, da cui si vede tutta la piana di Assisi. Oltrepassata la croce il sentiero sale rapidamente in direzione delle antenne che costituiscono la cima del Subasio. Dalla cima si discende in direzione SE verso Fonte Bregno a 1028m. Qui al limitare del bosco si prende il sentiero in direzione W, verso Assisi, seguendo i segnavia n°60. Si segue praticamente in piano tale sentiero che costeggia il bosco fino a ritornare in prossimità della Croce di Sasso piano. Circa 100 metri prima bisogna seguire le tracce che si diramano verso il basso, e che dopo due tornati , portano ad una rapida discesa dal monte. La discesa termina all'incrocio con la strada asflatata SP251, che si ripercorre in senso opposto all'andata fino all'Eremo.