Roburent (Colle di) da le Pontet

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1948
quota vetta/quota massima (m): 2502
dislivello totale (m): 554

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: gianpiero56
ultima revisione: 20/12/11

località partenza: le Pontet (Larche , 04 )

cartografia: Carta IGC n. 111 “Valle Maira Acceglio Bec de Chambeyron”

bibliografia: “Invito allo scialpinismo” Vol. 2^, Carlo Rossi, Ed. L’Arciere 1989

note tecniche:
Gita di limitato dislivello che si sviluppa su pendenze moderate; l’esposizione varia da SW nel primo tratto a SE nel secondo. Il primo tratto può presentare zone scoperte dalla neve oppure essere povero di “fondo”, attenzione quindi ad inizio stagione perché c’è il rischio di toccare pietre.
ACCESSO STRADALE
Si segue la strada del Colle della Maddalena scendendo per circa 1 km in Francia fino alla piazzola presso il ponte sull’ Oronaye (palina “Torrent de l’Oronaye). Anche dopo recenti nevicate, questa piazzola è libera perché gli spartineve la usano per ammassare neve e si creano quindi uno spazio di manovra.

descrizione itinerario:
Dalla piazzola, salire il vallone sui pendii a sinistra del torrente, più avanti ci si lascia sulla dx una massiccia croce in legno, si sale un pendio leggermente più ripido e si transita alfine sotto le pendici del Bec de Liévre compiendo un traverso ad ampio semicerchio che porta ad affacciarsi nella conca dove si entra nel Vallone dell’Oronaye.
Da qui si possono seguire due itinerari; il più diretto passa nel fondo del vallone e transita a sx del Lago dell’Oronaye (2411 mt), l’altro itinerario passa a sx della caratteristica strettoia che si nota nella parte inferiore della pietrosa conca per poi salire sugli ampi panettoni posti a sx del vallone, questo itinerario ha il vantaggio di una pendenza più regolare e moderata. Arrivati al Colle (palina), per poter ammirare i Laghi Superiori di Roburent occorre salire brevemente su un ultimo modesto panettone.
Per la discesa conviene passare direttamente nel fondo del vallone lasciandosi sulla propria sx il Lago dell’Oronaye.