Lazoney/Lazouney (Punta) da Niel, anello per Laghi dei Tre Vescovi

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero n.6 AV1 6B 69 e 51
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1535
quota vetta/quota massima (m): 2579
dislivello salita totale (m): 1300

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 21/10/11

località partenza: Niel (Gaby , AO )

cartografia: Basse Vali d’Ayas e Gressoney n.12 1/25000 ed:l’Escursionista Zavatta e Ivrea Bassa Val d'Aosta n.9 ed:IGC

vedi anche: http://www.gulliver.it/index.php?modulo=itinerari&template=dettaglio&id_gita=46849

accesso:
L’escursione inizia dal comodo parcheggio di Niel che si raggiunge da Gaby attraversando il centro del paese, salendo a dx.

note tecniche:
Interessante escursione ad anello, che raggiunge la bella punta di Lasoney posta sulla dorsale di confine tra la VdA e il Piemonte (Val Sesia) passando per i bellissimi laghi dei Tre Vescovi in un territori aspro e poco frequentato, doppiando la bocchetta di Niel e i colli di Loo e Lazouney.
Sviluppo gita circa 13 km.

descrizione itinerario:
Sin dalla partenza sono ben presenti molte paline indicatrice e i segnavia dei sentieri; si sale sulla mulattiera (di recente ristrutturata) con segnavia n.6 e AV1 sino ad attraversare il ponticello in legno a quota 1740 m dove si trascura, sulla sx, il proseguimento del sentiero n.6 (da cui giungeremo al termine del percorso ad anello) per proseguire sulla dx sul n.6B a AV1 raggiungendo il Lago di Cretie 2219 m e ancora sul sentiero per il colle della Mologna Grande dove a pochi minuti dal colle si trova un bivio di sentieri 2350 m (segnalato da un grosso omino con indicazioni) qui occorre svoltare a sx in lieve discesa sul sentiero n.6A e AV1.
Percorso un breve tratto occorre abbandonare il sentiero e rimontare a dx la pietraia (pochi segni di sentiero) puntando all’intaglio della Bocchetta di Niel che si nota facilmente e posta al termine della cresta nord della punta Tre Vescovi, cresta che prosegue per raccordarsi con il Lazouney.
Si sale e superata la pietraia si trova traccia del sentiero che porta in poco tempo alla Bocchetta di Niel 2460 m da dove si apre la vista sulle montagne della Val Sesia.
Dalla Bocchetta scende ben evidente il sentiero n.69 che porta i laghi Tre Vescovi 2375 m che si supera tenendolo a sx (se si seguono gli omini si può alzarsi un po’ e dal bordo della bastionata vedere i numerosi altri laghetti del sottostante valloncello); seguendo i numerosi omini e l’evidente traccia di sentiero si scende a perdere quota verso il pianoro dell’alpe Prato 2198 m senza però raggiungerla e a quota circa 2270 m si tralasciano gli omini a dx per seguire quelli a sx che portano al centro del vallone a intercettare il sentiero n.51 che sale a sx passo di Loo 2452 m, che si raggiungerà risalendo i circa 200 m di dislivello che ci separano ancora.
Dal colle portandosi sul lato del Vallone di Loo si sale a sx, su percorso libero (presenza di omini) a guadagnare la cresta per superare sulla dx le facili placche e raggiungere la vetta della punta Lazouney 2579m.
Dalla bella vetta strapiombante sulla lato est si scende sul alto ovest mantenendo sul primo tratto il filo cresta e successivamente, seguendo i numerosi omini, l’ampia dorsale che porta a raggiungere il colle Lazouney 2387 m per proseguire a sx scendendo sul sentiero n.6 e trascurando di li a poco (presenza di grosso omino con indicazioni) il sentiero AV1 che riporterebbe al colle della Mologna Grande, per raggiungere con un ben marcato e risistemato sentiero al bivio a quota 1740 m (ponticello in legno) dove si richiude l’anello del percorso e percorrendo la mulattiera si rientra a Niel dove a termine l’escursione.