Mottarone - Cima Cusio Via del compleanno

difficoltà: 6c / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1100
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): -400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Titti85
ultima revisione: 09/10/11

località partenza: Mottarone (Stresa , VB )

bibliografia: Guida ossola e val sesia-ed.versante sud oppure ossolaclimbing.org

note tecniche:
Via attrezzata a spit e soste di calata, cmq da integrare, noi abbiamo usato mezzecorde, casco, 8 rinvii, 1 serie frend, fettucce varie, i nut non li abbiamo usati.

descrizione itinerario:
è tutto descritto molto bene sul sito ossolaclimbing.org
cmq dal grosso parcheggio sterrato in cima al Mottarone, dirigersi verso la baita CAI omegna per poi svoltare subito a dx a fianco del laghetto artificiale, proseguire su largo sentiero, sino ad un bivio con cartelli segnavia. tenere la sx e continuare su sentiero fino al colletto fra la cima cusio (quella con la bandiera italiana) e la cima delle guide.Da qui scendere x ripido prato raggiungendo le due bandierine rossa e gialla sino all'arrivo della via Escursione termica (sosta un pò nascosta ed esposta, possibile aiutarsi con uno spit x raggiungere la sosta 2 mt sotto) noi ci siamo calati lungo questa via, prima doppia molto estetica 60mt poi con altre 2 fino in fondo al canale. Giunti in fondo, andare verso sx faccia a monte, costeggiando la roccia fino a un anfiteatro roccioso con un magnifico castagno sulla sx, salire dritti oltre il castagno e oltre la via delle guide x raggiungere la fessura strapiombante del secondo tiro della nostra via (il primo, placca appoggiata in mezzo all'erba lo abbiamo saltato). dallo schizzo e dalla foto su ossolaclimbing si capisce abbastanza.
1°tiro fessura strapiombante artificiabile A1 o 6c in libera
2°tiro camino con uscita su placca fessurata V+
3°tiro fessure e placca 6a+
4°tiro fessure e strapiombo a presoni 6a
gli ultimi 2 tiri li abbiamo saltati x' facili e in mezzo all'erba, abbiamo preferito risalire il canale erboso fino al colletto e poi la cima delle guide.
Siamo scesi su escursione termica x' non sapevamo dove usciva questa via, in pratica quando scendendo dal canale erboso giungete alle 2 bandierine gialla e rossa, piegate verso dx faccia a valle, attraversando il canale, bisogna raggiungere un evidente tronco secco di betulla sul bordo del baratro, la sosta in loco è quella di arrivo del 4° tiro di 6a.
Via molto bella e varia, camini, fessure, diedri e placche, appoggiato, strapiombo e verticale tutto concentrato in soli 4 tiri!!!
I gradi sono presi da ossolaclimbing ma a mio parere un pò stretti, sarà forse che non sono abituato al granito del mottarone che credo sia unico del suo genere, roccia ottima!
ambiente selvaggio e poco battuto a torto!
Rientro all'auto veloce 10/15 min
Con Ale!