Sap (Rifugio) da Ponte Lausa, anello per Embergeria, Bric del Bec, Prà del Torno

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 914
quota vetta/quota massima (m): 1444
dislivello salita totale (m): 550

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: sam83
ultima revisione: 03/10/11

località partenza: Ponte Lausa (Angrogna , TO )

punti appoggio: rifugio sap

cartografia: Fraternali 1:25000 n.7 Val Pellice

accesso:
Da torre pellice si segue la carrozzabile per Prà del Torno. Dopo i tornanti di Ponte Barfè si lascia l'auto in prossimità di una fontana e di un grande cartello posto all'arrivo di una teleferica che indica l'itinerario.

note tecniche:
facile passeggiata segnata con grandi cartelli didattici. si attraversano numerosi fourest, bergerie, e molti punti panoramici. nella prima e ultima parte si segue una mulattiera immersa in boschi di castagni, faggi e betulle. in alto invece si attraversano pascoli aperti.

descrizione itinerario:
Si scende per attraversare il torrente Angrogna su un ponte e si inizia a risalire il bosco su bella mulattiera. Si lascia il bivio a sinistra per Lausa e si continua fino alla Ramà. Si seguono sempre i segni bianchi e rossi fino al panoramico alpeggio di Embergeria. qui si segue la tracci a mezza costa (segni rossi, frecce, segni bianchi e rossi) che con sali scendi attraversi alcuni valloncelli e porta al Bric del Bec, da cui si tralascia il sentiero in discesa per Prà del Torno e si segue la strada sterrata che in breve porta all'accogliente rifugio Sap. Dal rifugio si seguono i segni bianchi e rossi che scendono ripidi prima per prati e poi nei boschi. Si toccano ancora alcuni fourest ottimamente tenuti e si perviene sulla sterrata che scende dall'alpeggio della Sella poco prima di Prà del Torno. Seguendo le due scorciatoie per evitare i lunghi tornanti della carrozzabile, attraversando Prà del Torno si arriva in breve nuovamente all'auto.