Peigne (Aiguille du) Rebuffat

difficoltà: TD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 3192

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: p74
ultima revisione: 27/09/11

località partenza: Plan des Aiguilles (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

note tecniche:
Bellissimo itinerario di montagna,linea elegante scalata atletica
Avvicinamento lungo e non banale,discesa altrattanto laboriosa e delicata
Richiede condizioni meteo stabili,e temperature non troppo basse essendo,la salita, sempre in ombra
In tutta a via ci sono due chiodi e solo la sosta del primo tiro a chiodi,mentre le rimanenti sono da attrezzare;serie di friend quindi d'obblico con doppi,almeno,il viola, verde, rosso e giallo BD
Un 4 può tornare utile sulla fessura dell'ultimo tiro (fessura Lepiney)
Grande ammirazione per Rebufat a individuare la linea e salirla all'ora,e tanto coraggio per i primi salitori all'inzio del 900 della fessure Lepiney

descrizione itinerario:
Avvicinamento lungo la normale del Peigne:dall'arrivo della funivia si segue il sentiero verso il ghiacciaio pelerins,se ne raggiunge il lato sinistro e si salgono le rocce levigate seguendo gli ometti sbucando in cengia
Si volta sinistra e su esposta traccia si valica un colletto da cui appare evidente un lungo canalone roccioso da seguire per un 150 mt di dislivello
Superata una strozzatura un pò ostica si trova una sosta(doppia in discesa);seguire una cengia poco evidente a sinistra (II) fino a un colletto esposto a picco sulle placconate lato nord
Legarsi e fare un tiro su cresta affilata (IV) 50mt
Si è ora sulla cengia che sovrasta le placche dove corrono le vie moderne;seguirla agevolmente e quando termina,salire verso la parete seguendo ometti,tra roccette
L'attacco è sulla verticale dell'evidente fessura del 4 tiro (2 ore da plan des aiguilles)
L1 5+ verticalmente per una lama per 10 mt poi più facile fino in sosta a chiodi
L2 5 per blocchi fino a uno strapiombino ostico(chiodo) da cui si esce a destra e per risalti alla sosta (cordoni marci intorno a un blocco)
L3 5+ si attacca l'evidente larga fessura fino a sostare su terrazzino alla base di una fessura verticale (attenzione all'uscita della fessura che diventa svasa )sosta da fare
L4 6c attaccare subito la dura fessura,fino a una cornice che permette di uscire a destra e salire per alcuni metri fino a un cordone da cui si va a sinisitra per risalti fino a un terrazzo(sosta da fare)
L5 4+ uscire a sinistra in traverso per qualche metro poi iniziare a salire verticalmente fino a un terrazzo alla base dell'evidente fessura Lepiney (sosta da fare)
L6 5+ attaccare la fessura (atletico),dove termina seguire una lama in dulfer fino a un terrazzino(chiodo);scendere un paio di metri a sinistra e individuare una fessura per le mani che permette di continuare a traversare per 5 mt a sinistra;si arriva a una larga e verticale fessura che si segue fino in sosta
Discesa:dalla cima prima doppia sul lato di salita fino al terrazzo alla base della fessura lepiney, poi ancora qualche metro sul lato sud e si trova la sosta
Seconda doppia sempre tenendo la sinistra
Terza doppia a un colletto da cui si va a destra lato chamonix e per cengia si torna agli zaini e si segue il percorso di salita in senso inverso fino alla fine dela cengia che sovrasta le placconate nord
Da una sosta(dove si era passati in salita facendo il tiro su cresta),fare due doppie in verticale lato sud e si ritorna nel canale di salita e di li a ritroso fino alla funivia (dalla cima 3ore)