Ciarma (La) da Balmarossa

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentieri n° 543 e 542
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1360
quota vetta/quota massima (m): 2552
dislivello salita totale (m): 1350

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 22/09/11

località partenza: Balmarossa (Noasca , TO )

cartografia: L'Escursionista - carta dei sentieri n. 14

bibliografia: CAI_TCI Gran Paradiso

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Balmarossa, risalire la mulattiera toccando le borgate Varda, Maison, Mola, Cappelle e Potes; percorrere un breve tratto di piano, svoltare a sinistra e passare il ponte, salire su sentiero GTA a Borgo Vecchio poi seguire il tracciato che sale sotto il bosco e con alcuni traversi, raggiunge le Alpi di Prà del Cres. Ci si immette sul sentiero proveniente da Ceresole e si raggiunge il Colle Sià. Dal colle risalire a sinistra su dorsale e seguendo la traccia di sentiero con i bolli di vernice bianco-rossa, si passa accanto ad uno specchio d’acqua e subito dopo ai ruderi delle Alpi Loserai di sopra, poco sopra si incontrano altri ruderi di baite ed ex-postazioni reali di caccia, si perviene ad un secondo laghetto nel piano prossimo al colletto di quota 2491. Giunti ad una trentina di metri dal colletto, piegare a sinistra sotto una paretina rocciosa e raggiungere la dorsale in questo punto erbosa; proseguire sotto cresta a sinistra( versante Sià) su terreno misto erba-rododendri e pietre fino a raggiungere la sommità della cresta ormai prossima alla cima. Segue un breve tratto di cresta di pietre rotte e a blocchi fino a giungere all’ometto di vetta con il Triangolino di Vetta del Cai di Rivarolo Canavese. Discesa per la stessa via di salita.