Meja (Rocca la) Up-Down

difficoltà: 6b+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2450
sviluppo arrampicata (m): 310
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: berni ansjolly
ultima revisione: 18/07/16

località partenza: Colle Margherina (Sambuco , CN )

bibliografia: L.Belliardo F.Bottero - Rocca la Meja AlpClimbing - I libri della Bussola - 2011

accesso:
da Demonte in Valle Stura oppure da CastelMagno in Valle Grana si sale fino al Colle di Valcavera e da qui si scende all’altopiano della Gardetta, tra le caserme diroccate, in pietra nera, della Bandia, si prosegue per la sterrata fino al Colle Margherina, evidente da qui la parete, parcheggiare. A piedi si scende per un marcato sentiero, poi per prati e tracce sulla pietraia fino al marcato sentiero che porta alla normale
La Via è la prima che si incontra e parte a Dx di "Eterni Peter Pan" salendo il sentiero che porta alla Normale. Primo Fixe (Kinobi) a 7/8m da terra su roccia gialla e nome scritto in piccolo alla base (...Down)

note tecniche:
La Via percorre due distinti torrioni, il primo sotto la cengia della normale ed il secondo al di sopra della stessa. La parte bassa è già presente nella sopracitata guida.
12 rinvii, corde da 60m. Utili nuts e friends sono al 3 BD compresi micro.
La chiodatura protegge i passi + difficili ed è integrabile, i diedri di L6 e L7 sono da integrare...volendo...

SOSTE con 2 fixe non collegati, salvo l'ultima della prima parte che serve per calarsi alla cengia e le ultime due della parte superiore per le doppie.

descrizione itinerario:
L1) muretti e risalti sin sotto una bella placca grigia, sosta (facoltativa) su fixe da 8mm e chiodo, 5c. 25m. 3fixe

L2) scalare la placca usciti dalla quale obliquare a Dx su roccia rotta e facile, fixe di direzione. Possibile concatenarlo con il precedente, 6a. 35m. 4 fixe

L3) prendere la placca grigia a Dx dello spigolo, poi risalti e muri con roccia che a tratti richiede attenzione, 5c/6a. 60m. 6 fixe

L4) bel muro giallo, corta sezione di roccia instabile ma facile, poi bei muri verticali, 5c/6a. 40m. 5 fixe

L5) muro a dx della sosta, risalti e bel muro finale giallo, 5c/6a. 40m. 5 fixe

Dall'ultima sosta calarsi dalla parte opposta del torrione, che è staccato, sino ad un intaglio a risalire, dalla parte opposta, rocce e prato sino ad una piccola placca con fixe. Conviene utilizzare una corda sola!!! Dal fixe spostarsi verso la normale risalendo un corto canale.

Portarsi alla base di un muro giallo solcato da un bel diedro fessurato che finisce sotto ad un tetto, una 20ina di metri a Sx di “Alpstation”. Scritta, “UP...”, alla base.

L6) salire tutto il diedro, traversare sotto al tetto e per diedrini e lame alla sosta, 6b+. 40m. 9 fixe

L7) continuare per diedro al primo fix e spostarsi verso il bellissimo diedrone a SX, seguirlo e dove finisce uscirne a Sx, facendo attenzione a...“blocchetti” instabili, la sosta e dietro ad una bella pila di pietroni...6a. 40m. 6 fixe

L8) diritti puntando ad un diedro, allungare il fixe e traversare a Sx, bellissimo muro compatto con chiodatura distanziata sino alla cengetta sulla sommità del pilastro, 6a. 30m. 6 fixe

DISCESA: In 3 doppie sino alla cengia della normale; 25m; 25m; 50m. Dalla cima, sosta su 3 fixe di cui 2 collegati + maillon, calarsi alla sosta precedente, da questa altra doppia, fuori via, ad un gradone, da qui alla base. CONSIGLIATO fare le prime due calate con una sola corda ed unirle per l’ultima!!!

altre annotazioni:
M. bernini e M. Piras nel 2010 per la parte bassa e terminata nell’agosto 2011 dagli stessi con Stefania Aragno