Pordoi (Sass) parete ovest, via Fedele

L'itinerario

difficoltà: D+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 2200
quota vetta (m): 2950
dislivello complessivo (m): 700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: cheko66
ultima revisione: 29/08/11

località partenza: Pian Schiavaneis, strada per il passo Sella (Canazei , TN )

punti appoggio: rif. passo Sella CAI, albergo Pian Schiavaneis

bibliografia: M. Bernardi, ARRAMPICARE IN VAL GARDENA

descrizione itinerario:
Da Pian chiavaneis, o poco più avanti, seguire il sentiero per la val Lasties. Quando questo lambisce la parete ovest attraversare il canale di pietraia e risalire ad un terrazzino con targa, passi di II.
La via sale con 17 entusiasmanti lunghezze tutta l'impressionante parete del Pordoi. Arrampicata tecnicamente non difficile ma di soddisfazione e aerea. Pochi i chiodi in via, eccetto le soste, abbastanza buone ma a volte da rinforzare. Il grado max è un buon IV+ ma continuo, soprattutto nella metà superiore. Oltre la cengia si può proseguire per la cima seguendo le otto lunghezze del "camino Dibona" (IV) ottenendo una geniale e valida combinazione di 25 tiri. Oppure si può uscire lungo il cengione detritico verso la parete S del Pordoi e scendere al passo.
Per ritornare a Pian Schiavaneis si segue un tratto della strada che dal passo del Pordoi scende a Canazei. All'altezza di una casa cantoniera imboccare un comodo sentiero che si inoltra nel bosco di abeti.
Per una ripetizione portare una buona scelta di friends e qualche chiodo e calcolare dalle 5 alle 8 ore per una salita fino in vetta.