Matlas (Bec) da Limonetto

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1294
quota vetta/quota massima (m): 2148
dislivello salita totale (m): 854

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gianpiero56
ultima revisione: 25/08/11

località partenza: Limonetto (Limone Piemonte , CN )

cartografia: Cartine Alpinistiche delle Alpi Marittime, CAI Sezione di Cuneo, II ediz. 1980, Tavola 1: “Rocca dell’Abisso”

note tecniche:
La denominazione di colli e monti nel tratto compreso tra il Bec Baral e la Cima Giosolette richiede una doverosa precisazione poiché la cartina IGC n. 114 “Limone P.te” non è sufficiente.
Il suddetto tratto ha orientamento NNE e presenta in successione: Bec Baral, Colle Baral, Bec Matlas, Colle Matlas, Monte della Giosolette, Passo delle Giosolette, Cima delle Giosolette (o Cima Giosolette, per intenderci, la ben nota meta di gite invernali).
Il Bec Matlas si compone di una cima Ovest, una Spalla Est e la Cima Centrale, l’unica quotata e citata sulla cartografia; la quota esatta à 2148 m (Cartine CAI Cuneo citate), confermate da rilevazione GPS.

descrizione itinerario:
Dal piazzale di Limonetto, si segue l’itinerario che porta al Bec Baral; si sale la strada asfaltata a destra e si seguono le indicazioni per il Bec Baral (successivamente solo indicate con la punta di una freccia tracciata con vernice rossa), si oltrepassano le baite Matlas, si ignora una successiva deviazione a dx e si prosegue diritto, si superano sulla sx le baite Cortassa e si giunge alfine nella spianata dove si dipartono i sentieri per il Vallone Matlas e per la Cresta Est (indicazioni su un masso). Si sale lungo il Vallone arrivando al Colle Baral, dal colle si gira a sx e si risale una conoide erbosa seguendo alcune tracce, con costante flessione verso sx si passa al disotto di un salto roccioso, di qui si entra in un canale erboso solcato al centro, nella sua lunghezza, da una evidente colata di pietre.
Più in alto, si trascurano i ripidissimi canalini di sx e, cercando il miglior passaggio (agevolato da alcune tracce) tra roccette e magra erba, si tiene la dx puntando in direzione di un evidente terrazzino erboso situato tra la cima Ovest e quella Centrale (ometto presso la cima Ovest).
Giunti sul terrazzino si può raggiungere facilmente la Cima Ovest; per raggiungere la Cima centrale, occorre percorrere la corta dorsale del terrazzino verso la Cima Centrale e poi scendere nel versante SO fiancheggiando un salto roccioso e perdendo leggermente una ventina di metri; ben presto si incontra il ripido canalino SO che si risale interamente tenendo preferibilmente la dx (tracce). Giunti sulla sommità ci si trova fra la Spalla est e al Cima centrale che si raggiunge in pochi metri, qui si trova un modesto ometto di pietre.
E' anche possibile, ma con maggiori difficoltà (F), salire direttamente sulla Cima centrale seguendo fedelmente la crestina che collega le due cime. In questo caso c'è da arrampicare per un breve tratto di cresta un po' esposta e delicata per la qualità della roccia.

Discesa:
1) seguendo a ritroso la via di salita e scendendo poi dal Colle Baral nel vallone di salita.
2) scendendo il Canale SO fino alla sua base proseguendo poi verso sx fino al vicino Colle Matlas, di qui, purtroppo senza sentiero evidente, si scende su pendio erboso fino ad intercettare il sentiero che porta al Colle Baral.

altre annotazioni:
Dato il poco dislivello, questa gita si può effettuare in tutta comodità in una mezza giornata; ma, anche in mezza giornata ci può stare la divertente salita in sequenza del Bec Baral raggiunto dalla cresta Est e la successiva salita al Bec Matlas seguita dalla discesa dal versante Sud e dal Colle Matlas.