Santa (Pala di) o Zanggen Berg Anello Passo Lavazè-Pala di Santa-Passo Pampeago

sentiero tipo,n°,segnavia: 574
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1808
quota vetta/quota massima (m): 2488
dislivello salita totale (m): 680

copertura rete mobile
3 : 80% di copertura

contributors: mailer
ultima revisione: 10/08/11

località partenza: Passo di Lavazè (Varena , TN )

cartografia: Mappa Kompass 618

note tecniche:
il ritorno da Passo Pampeago a Passo Lavazè sulla carta è indicato come Sentiero 8 Altavia delle Dolomiti.
La vetta è molto ventosa

descrizione itinerario:
Partenza da Passo Lavazè 1808mt
si lascia l'auto al posteggio della scuola di sci e si prende la strada forestale I(sentiero 574) che inizia proprio dietro la scuola.
Si procede molto tranquillamente sulla strada forestale fino che alla seconda sorgente troviamo le indicazioni per Pala di Santa quindi teniamo
la sinistra lasciando la strada.
Il percorso d'ora in avanti è nel bosco e sale dolcemente offrendo scorci sul Corno Nero e sul Corno Bianco.
SI procede agevolmente fino ad una selletta a quota 2065 (dopo circa 40 min) dove ci sono le indicazioni (dritto) per Pampeago.
Noi voltiamo a sinistra e iniziamo un sentiero sempre più ripido verso la nostra meta.-
Dopo poco termina il bosco e inizia la ripida salita lungo la cresta.
In alcuni punti è possibile vedere il passo di Lavazè (Nell'escursione odierna ho incontrato vento forte e freddo)
Si procede per un sentiero marcato da ometti e sassoso in alcuni punti è necessario salire con l'aiuto delle mani e studiare
il percorso migliore.
Dopo circa un ora e all'ultima arrampicata si arriva sul dolce reclivio della pala (ad aspettarmi c'era un gregge di pecore)
percorse poche decine di metri siamo giunti alla meta dove è presente il libro di vetta.

La visione è spettacolare c'è una visuale a 360 gradi sul Latemar e sulla Val di Fiemme etc.
Per la discesa ho optato per la facile e distensiva passeggiata verso Passo Pampeago, facilmente visibile dalla vetta,
lungo tracce di sentieri che poi portano alle piste da sci.
Si scende fino al passo, costeggiano seggiovie fino a quota 2006mt dove c'è il Rifugio Zischgalm (dove prendere
un meritato caffè per far passare il freddo).
Usciti dal RIfugio si porcede a destra lungo la strada fino al Passo dove ci sono le indicazioni per tornare
al Passo di Lavazè lungo il Sentiero numero 9
Nota 1: sulla cartina Kompass il Sentiero è segnato come "Sentiero 8 Altavia delle Dolomiti".
Nota 2: Se si volesse evitare la sosta al Rifugio Zischgalm all'altezza dell'arrivo della Seggiovia che sale dal
Rifugio Latemar si può tenere la sinistra e arrivare al Passo.

Imboccato il sentiero 9 si effettua una piacevolissina passeggiata nel bosco, praticamente pianeggiante
e dopo circa 1 ora si arriva alla Malga Daiano e da lì percorrendo la SS620 per alcune centinaia dsi metri a Lavazè