Soubeyran (Monte) da Saretto, giro per i Passi della Cavalla e Munie e Lago Visaisa

L'itinerario

difficoltà: BC+ / OC+ / S3   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1533
quota vetta/quota massima (m): 2701
dislivello salita totale (m): 1280

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: igor_c
ultima revisione: 10/08/11

località partenza: Saretto (Acceglio , CN )

cartografia: IGC 1:50.000 Valli Maira Grana Stura; Comunità Montana Valle Maira 1:25.000

note tecniche:
Bel giro di alta montagna, con prima parte su strada militare, poi salita su sentieri molto panoramici, e discesa stupenda ma mai facile.
Merita sia per i luoghi che per la discesa.

descrizione itinerario:
Da Saretto si imbocca l'asfalto per le Sorgenti Maira, si giunge al campeggio e superata la sbarra si inizia a salire sulla sterrata dal fondo buono che, peggiorando in alcuni tratti, porta con un traverso e qualche tornate alle Grange Pausa. Dalle Grange si evita di proseguire sulla strada che muore dopo avere compiuto il giro della conca, per proseguire invece sul sentiero che stacca a sinistra e che, un po' a psinta ed un po' a pedali, porta prima nei pressi del Passo della Fea per poi portare,, con ultima rampa, al Passo della Cavalla. Prestare attenzione ad alcuni traversi un poco esposti ed all'ulimissimo tratto d fare bici in spalla prima del Passo della Cavalla, subito sopra la casermetta.
Dal Passo della Cavalla si prende a salire con bici a spalle seguendo la traccia a destra per il Monte Soubeyran. In alternativa, viste le cattive condizioni attuali della traccia, si può spallare direttamente per i prati.
Dalla vetta la vista è spettacolare, e spazia a 360° dall'Oronaye al'Auto Vallonasso, ai valloni che al scendono a Larche e tutta la conca sotto al Colle delle Munie; dala vetta si raggiunge per sentiero di cresta il Colle delle Munie, d cui si divalla per sentierino inizialmente un po' ripido che diventa sempre più facile. Si seguono le indicazioni per i laghi d'Apzoi e Visaisa, ed il sentiero man mano ch scende diventa sempre più sconnesso e tecnico, comunque sempre ciclabile con buona tecnica...ma una pausa ogni tanto per tirare il fiato ed ammirare il paesaggio è d'obbligo. Si continua a scendere e, superato il lago d'Apzoi, con numerosi tornati impegnativi ed un lungo traverso un po' esposto si giunge sopra il lago Visaisa...un vero spettacolo! da questo luogo incantevole il divertimento non è ancora finito...il sentiero ch porta alle Sorgenti Maira diventa sempre più impegnativo con bei passaggi su pietra fissa e smossa. Incorciata la sterrata di salita la si attraversa e si utilizzano gli ultimi tagli per raggiungere il campeggio, e di qui Saretto per il tratto asfaltato di salita (volendo, ovviamente, si può partire anche dal campeggio di Sorgenti Maira).