Lavazza (Monte) dal Pra di Gianni

L'itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero traciato
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1343
quota vetta/quota massima (m): 2411
dislivello salita totale (m): 1100

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: cesavt
ultima revisione: 20/07/11

località partenza: Pra di Gianni, Carona (Teglio , SO )

cartografia: Kompass f 93

note tecniche:
Escursione panoramica su vecchi tracciati militari del primo conflitto mondiale

descrizione itinerario:
Da Carona di Teglio m.1145 si prosegue ,in auto verso prà della Valle , affrontando un tratto di strada sconnesso con il fondo in cemento . Si parcheggia a Prà di Gianni m1343, attraversato un ponticello seguendo il sentiero segnalato si giunge a malga Dosso m1856 .A questo punto procedere verso i laghi di Torena sempre su sentiero tracciato e segnalato, con un lungo traverso, perdendo qualche metro di quota ci si trova nei pressi di malga Lavazza, dove poco prima un cartello indica il sentiero per il lago Lavazza e malga Pila seguendolo si guadagna quota fino a giungere ad un bivio dove abbandonando il sentiero si sale senza traccia evidente per un ripido pendio erboso in direzione di alcuni segnali di vernice bianca poi il sentiero si fa più evidente e sebbene l’erba lo ricopra interamente si nota ancora l’antica mulattiera che faceva parte della linea Cadorna proseguendo si giunge ad una valletta dove il sentiero è stato cancellato probabilmente dalle valanghe che interessano il pendio nella stagione invernale , comunque le segnalazioni bianche aiutano a procedere . Si incontrano resti di vecchie trincee , inerpicandosi ancora ricompare la mulattiera , qui ben evidente, che ci conduce alla anticima. La vista è molto ampia da un lato sulla Valtellina dall’altro verso la val Belviso con il bel lago Lavazza , procedendo verso la cima compaiono ancora resti di manufatti militari . Gli ultimi tornanti della mulattiera conducono nei pressi della vetta, dove il panorama è appagante.
La discesa avviene per l’itinerario di salita