Malatrà (Col) da Saint-Rhemy en-Bosses

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1615
quota vetta/quota massima (m): 2928
dislivello salita totale (m): 1313

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: Franco1457
ultima revisione: 17/07/11

località partenza: Saint-Rhemy en-Bosses (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Saint-Rhemy si prosegue sulla stradina per circa 300 metri, poi si devia a destra su una mulattiera che in dolce salita raggiunge il villaggio di Laval. Si prosegue ora sulla strada diretta agli impianti di Crevacol; superata la frazione Mottes, si prende la strada ghiaiata che passa sotto i piloni del viadotto. Dopo la casupola di Devies, si stacca la mulattiera che raggiunge le Alpi Merdeux dèsot (1920 metri). Si prosegue su un sentiero che aggira una dorsale prativa e s'incunea nell'impulvio inciso dal torrente di Thoules. Superato il ponte si passa dall'Alpeggio Moindaz e su pendii aperti, in costante salita, si raggiunge il dosso con la Tsa de Merdeux (2273 metri). Il sentiero s'inoltra nel vallone, si tralascia a circa 2540 metri il sentiero per il nuovo rifugio in costruzione e si prosegue su avvallamenti morenici. Si perviene ad un ripiano cinto da una corona di montagne assai frastagliate. Il sentiero si sposta a sinistra e si porta alla base di una conoide sotto il valico. Si risale l'ultimo tratto (scalette e corde) fino allo stretto intaglio del Col Malatrà.