Orsiera (Monte) da Prà la Grangia per il canale Ovest

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1350
quota vetta (m): 2890
dislivello complessivo (m): 1540

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura
vodafone : 60% di copertura

contributors: afefifo erba olina
ultima revisione: 04/07/11

località partenza: Prà la Grangia (Mattie , TO )

punti appoggio: Bivacco dell'Orsiera 1931 m

cartografia: IGC N. 1

accesso:
Dall'uscita di Avigliana Ovest (A32) proseguire in direzione Susa fino alla rotonda all'ingresso di Bussoleno e prendere a sx per S. Giorio di Susa. Superare il ponte sulla Dora Riparia e portarsi sulla SSP24. Voltare a dx
in direzione Susa e al semaforo svoltare a sx verso Mattie. Dal centro paese svoltare a sx seguendo le indicazioni per Prà la Grangia: strada inizialmente asfaltata (fino al ponte di legno) e poi sterrata in buone condizioni sino alla piazzola parcheggio appena fuori Prà la Grangia (divieto di transito) dove si lascia l'auto.
ATTENZIONE: nei giorni festivi dal 01/04 al 30/09 il primo tratto di strada per Prà la Grangia è a senso unico, il ritorno avviene per via diversa rispetto all'andata (indicazioni presenti)

descrizione itinerario:
Ci si incammina seguendo dapprima la strada che sale subito verso la chiesa della Madonna delle Salette, per poi proseguire per il sentiero che attraversa il bosco di abeti. Lasciato bosco alle spalle si apre davanti a noi il pianoro che accoglie la Bergiera dell'Orsiera ottimamente restaurata come bivacco.
Da qui ci separano circa 2 ore al colle dell'Orsiera.
Guadagnato il colle dove troviamo la muraglia lunga oltre 350 m , che fu fino al 1713 la linea di confine tra Savoia e Delfinato.
Ultimi 300 m risalendo il canale ovest (innevato a inizio stagione, utili piccozza e ramponi) raggiungendo il colletto tra le due cime dell'Orsiera.
Per la Punta Sud 2878 m, si piega a destra seguendo gli ometti che portano alla base del castello di roccette. Si sale per un sistema di cenge e grossi blocchi, con roccia solida, nessun problema in assenza di neve. Superate le rocce con facili passi d'arrampicata si arriva alla croce metallica in punta.
Ritornando al colletto, si procede dalla parte opposta per la Cima Nord, la più alta dell'Orsiera. Il primo ostacolo (il più impegnativo) è un breve muretto con alcuni passi di II, reso più insidioso dalla natura delle rocce rossastre piuttosto lisce. Per la discesa in questo punto si possono utilizzare due chiodi presenti ai quali assicurare una corda. Superato il passaggio ci si mantiene sul filo di cresta, esposto sul versante del Selleries, aggirando gli ostacoli sul lato ovest, o superandoli direttamente, fino a giungere in cima anche qui con una piccola croce metallica.
La discesa si effettua per il medesimo itinerario di salita.