Grigna Settentrionale dalla Valle dei Grassi Lunghi, via Pialeral

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 800
quota vetta/quota massima (m): 2410
dislivello salita totale (m): 1610

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: matrix.gio il.bruno
ultima revisione: 09/09/12

località partenza: Valle dei Grassi Lunghi (Ballabio , LC )

punti appoggio: lecco

note tecniche:
Itinerario frequentatissimo nei mesi invernali nonostante presenti un rilevante pericolo di valanghe, soprattutto dopo abbondanti nevicate. Costituisce un ottimo terreno di allenamento sia per la pendenza sia per il dislivello che richiede.

descrizione itinerario:
Poco prima di giungere al Colle di Balisio proveniendo da Lecco, sulla sinistra si supera un benzinaio (Tamoil). Sempre sulla sinistra si stacca una stradina sterrata che, superando diversi parcheggi, a seconda dell'innevamento conduce alla Chiesetta del Sacro Cuore (830 m).
Da qui, si stacca sulla sinistra una strada sterrata con moderata pendenza che si addentra nella Valle dei Grassi Lunghi. La si percorre fino al suo termine dove, nei pressi di una biforcazione, si svolta a destra seguendo le indicazioni per il Rifugio Brioschi e per il Pialeral.
Con numerosi tornanti all'interno di un bel bosco di faggi, si perviene alla bellissima radura prativa del Pialeral, caratterizzata da numerosi pascoli, baite ed agriturismi.
Si prosegue in direzione N, si supera il rifugio Pialeral (1460 m) e, seguendo la traccia quasi sempre presente, si giunge alle Baite Comolli (1840 m), dalle quali inizia la via invernale vera e propria.
Due possibilità:
1) in inverno
Seguendo i numerosi pali segnavia, ci si inerpica per il ripido versante SE del Grignone fino a giungere sulla cresta E.
Prestando molta attenzione alle cornici che danno sul versante N, si percorre la facile cresta fino a toccare la croce di vetta.
2) in estate
da sotto i comolli si trascura la traccia indicata con "via invernale" e si prosegue in obliquo verso sinistra entrando in una valletta, da cui si esce in alto a sinistra ai piedi di un roccione. la traccia segnalata continua salendo moderatamente e traversando a sinistra, puntando verso la Bocchetta della Bassa, che si raggiunge con un ultimo tratto a tornanti, dove si trova il ricovero del bivacco Merlini
Da qui a destra lungo la cresta meridionale un marcato sentiero porta al Brioschi e alla vetta.