Aver (Monte) anello dal Vallone di Rio Freddo per Rif. Malinvern, C.d'Orgials

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1535
quota vetta/quota massima (m): 2745
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: fabrygeo80
ultima revisione: 20/06/11

località partenza: Vallone di Riofreddo (Vinadio , CN )

punti appoggio: Rifugio Malinvern 1836 m

descrizione itinerario:
Da Borgo San Dalmazzo si risale in auto la Valle Stura fino a Vinadio. Poco oltre Vinadio si prende il bivio a sinistra per il Colle della Lombarda e Sant'Anna di Vinadio. Dopo numerosi tornanti, si prende nuovamente a sinistra per il Vallone di Riofreddo. Si risale il vallone su una stretta strada asfaltata fino ad incontrare sulla destra un edificio di recente costruzione. Si può lasciare la macchina nello slargo di fronte all'edificio (fontana) o proseguire ancora per 150m circa dove si trova un altro posteggio e la strada è chiusa al traffico veicolare.

La gita consiste in un lungo ma piacevole percorso ad anello.
Si inizia imboccando il sentiero (segnavia P14) si entra in un bel bosco di conifere. Dopo poche svolte, si costeggiano alla base alcune rocce montonate.
Piegando verso destra (SO) il sentiero si porta ai margini della conca prativa ove sorgono i ruderi delle Grange Segnassa, attraversando su un bel fondo lastricato una zona acquitrinosa. La salita, mai ripida, prosegue tra roccette e radi larici, alcuni dei quali plurisecolari.
Con parecchi tornanti ora più stretti ora più ampi il sentiero, mai monotono, incontra alcuni isolati pini cembri ed infine entra nella conca del Lago inferiore della Valletta, all'imbocco della quale si trovano un piccolo gias ed alcuni ruderi.
Sceso nella conca, il sentiero costeggia la sponda sinistra orografica del Lago inferiore della Valletta quindi riprende a salire con numerosi tornanti, mai faticosi e per lunghi tratti con un piacevole fondo inerbito.
Superato un piccolo ripiano con i resti di un Gias, poche svolte e si arriva nella conca dei Laghi della valletta.
Con un traverso a mezzacosta in leggera salita si costeggiano dall'alto i due Laghi della Valletta incontrando, proprio all'altezza della piccola striscia di terra che li separa, la traccia sulla sinistra del sentierino che scende sulle loro sponde.
Al termine della conca si tralascia a sinistra un nuovo bivio con una vecchia mulattiera, incominciando una salita più decisa a tornanti a superare un costone roccioso.
Un lungo traverso su pendii detritici precede l'ultima serie di tornanti che porta al Colle d'Orgials, dal quale la vista spazia in quasi tutte le direzioni.

Dal colle Orgials si imbocca il sentiero P15 e si sale sulla cima del monte Aver.
Il Monte Aver è di fatto una cresta rocciosa con tre risalti che ne diventano le Punte, una sett., una merid. ed in mezzo quella centrale. La cresta che collega i tre risalti è facile e panoramica, una parte praticamente sulla magra erbetta della zona "spianata", l'altra parte su rocce e grossi massi rotti, molto divertente.
Scesi dalla vetta, alla base del roccioso crestone NE del Monte Aver il sentiero P15 riprende la direzione verso SO e, tra massi e pietrame, s'inoltra (2326 m) nel Vallone dei Morti, che percorre sulla destra (sinistra orografica) fino allo spartiacque tra il Vallone d'Orgials e quello di Rio Freddo, ove si apre il Colle dei Morti (2477 m).

Scendendo dal colle dei Morti il sentiero devia poi verso destra in una valletta laterale che percorriamo fino a raggiungere il lago Aver sottano (2136 m), racchiuso in una conca stupenda.
Si gira intorno al lago per imboccare la mulattiera che percorre il vallone dell’aver che si ridiscemde attraverso ripidi tornanti e un lungo tratto di bosco di conifere fino a riprendere la stradina che ci riporta alle macchine.

Tempo di percorrenza 6 ore.





Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Aver (Monte) anello dal Vallone di Rio Freddo per Rif. Malinvern, C.d'Orgials - (0 km)
Gias dei Laghi (Testa) dal Vallone di Rio Freddo, Via Normale - (0 km)
Morti (Colle dei) Traversata Riofreddo-Colle dei Morti-Colle della Lombarda - (0 km)
Novelle (Rocca delle) e Rocca del Ciamp dal Vallone di Rio Freddo, traversata di cresta - (0.1 km)
Funs (Il) dal Vallone di Rio Freddo - (0.1 km)
Valletta (Monte della) dal Vallone di Riofreddo per il Col d'Orgials - (0.1 km)
Valscura, Druos, Lombarda, Orgials, Morti (Colli) giro del Monte Malinvern dal Vallone di Riofreddo - (0.3 km)
Malinvern (Monte) per il Rifugio Malinvern - (0.5 km)
Malinvern - Città di Ceva (Rifugio) dal Vallone di Riofreddo - (0.8 km)
Paur (Laghi della) o di Malinvern dal Vallone di Riofreddo - (0.9 km)
Aver (Monte) dal vallone di Riofreddo - (1 km)
Orgials (Cima d') dal Vallone di Riofreddo - (1.2 km)
Valletta (Laghi della) dal Vallone di Riofreddo - (1.3 km)
Aver e Martel (Laghi) dal Vallone di Riofreddo, anello - (1.6 km)
Valscura (Colletto di) dal vallone di Riofreddo - (2 km)
Lombarda (Cima della) dal vallone di Riofreddo per i laghi d'Orgials - (2.6 km)
Aver (Colle) Anello per Colle e Laghi d'Aver e Colle dei Morti - (2.6 km)
Bue (Passo del) anello da Callieri per Colle Lausfer, S.Anna, Colle Seboulè - (3.9 km)
Ciastella (Monte) da Baraccone - (4 km)
Ciarnier (Punta) da Baraccone per il vallone della Maladecia - (4 km)
Ciarnier (Punta) da Baraccone al Vallone di Riofreddo per il Passo di Testa Combè - (4 km)
Cairiliera (Testa) da Baraccone per il Vallone della Maladecia - (4 km)