Roudel (Cima) da Argentera per il Vallone del Gran Miol

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 1890
quota vetta/quota massima (m): 2994
dislivello totale (m): 1100

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: robertoar
ultima revisione: 16/06/11

località partenza: Argentera (Sauze di Cesana , TO )

cartografia: Fraternali N° 2 - Alta V.Susa, Alta V.Chisone 1:25000

note tecniche:
Itinerario diretto e interessante alla Cima Roudel, pochissimo conosciuto.
Nota importante:
a fine stagione è possibile raggiungere l'Alpe del Gran Miol (e dunque di abbreviare notevolmente sviluppo e il dislivello) che però richiede, l'uso tassativo di un fuoristrada (alcuni tratti sono difficili). Se non si dispone di un fuoristrada meglio fare questa gita verso la fine di maggio, quando si può giungere in auto fino al ponte di Montenero, a 1909 m (dislivello di 1100 m circa). Utili talvolta i ramponi.

descrizione itinerario:
Da Argentera si raggiunge il Ponte di Montenero e si segue la stradina che tocca le Bergerie Graviere e poi risale a destra nel vallone del Gran Miol, raggiungendo l'omonimo alpeggio.
Dall'Alpe del Gran Miol (raggiunta in auto o a piedi) puntare verso sud est, in direzione del grande triangolo innevato del Gran Queyron (attenzione a non salire troppo verso sinistra). Giunti all'inizio del vasto pianoro a 2500 m circa svolare a sinistra, e puntare verso il panettone della Cima Roudel, cha appare a destra del Gran Miol e di tre denti rocciosi piuttosto evidenti. Per vallette e pendii a varia pendenza portarsi alla base della ripida e regolare pala finale, che viene attaccata per la massima pendenza, fino a toccare la vetta sci ai piedi.