Ciarm (Monte) da Forno di Lemie, anello per la Testa Pelà e il Pianass

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero segnato con bolli bianco/rossi
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 842
quota vetta/quota massima (m): 1882
dislivello salita totale (m): 1040

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: garbo mario-mont
ultima revisione: 15/06/11

località partenza: Forno di Lemie (Lemie , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo - IGC n° 2

note tecniche:
Ottima escursione per la primavera e l'autunno, essendo quasi completamente esposta a sud.
Il colle Toino e' un posto bellissimo, con panorama su tutta la conca dei Tornetti.
Verso sud domina l'imponente mole del Civrari.
Dalla vetta bel panorama sulle montagne della val di Viù.

descrizione itinerario:
Da Forno di Lemie, in corrispondenza della Stura, attraversare il bellissimo ponte di pietra ed imboccare il sentierino che sale ripido verso destra. Il sentiero compie alcune svolte nel bosco prendendo quota, quindi giunti a ridosso di alcune torrette rocciose, piega definitivamente verso est.
Un breve tratto pianeggiante, quindi con una risalita si raggiunge la bella cappella bianca della Madonna del Truc, o Madonna della Consolata, da cui si gode un ottimo panorama sulla vallata.
Proseguire sul sentiero che prosegue dalla parte opposta della cappella e con bel percorso costeggiato da piloni votivi, si raggiunge la borgata Pessinea di Viù 1016 m (bellissima fonte all'inizio dell'abitato).
Si entra nell’abitato e lo si attraversa. In corrispondenza di una vecchia osteria con campi di bocce salire a sinistra seguendo i segnali bianco-rossi.
Al bivio segnato con palina imboccare il sentiero di Dx verso Colle Toino (a sinistra si va a Villaretti di Lemie).
Al bivio successivo andare a Sx ; qui arriva da Dx il sentiero da Grange di Balma che si percorrerà al ritorno.
Su bella mulattiera si perviene alla borgata di Tchampoutran (etimologia non certa), ancora frequentata e curata d'estate.
Il sentiero da qui in poi peggiora un po', pur rimanendo discreto; ci sono comunque sempre le tacche bianche e rosse, anche se scarse. Un breve tratto del sentiero e' attualmente interrotto da alberi caduti (21/5/2014).
Dopo questo tratto il sentiero migliora .
Passa vicino a un imponente sperone con salita ripida e perviene al colle.
Da qui una esile traccia parte sulla sinistra e dopo poco perviene alle case Toino, poste in splendida posizione.
Il sentiero prosegue ripido sul versante sud e perviene alla piccola vetta, contraddistinta da una minuscola croce metallica.
Da qui si può proseguire verso la Punta dij Murè, il Passo Miette e Cima Montù, su discreta traccia in cresta.
Si ridiscende al colle Toino.
Per la testa Pelà, arrivati poco prima del colle occorre mirare a un "canale" libero dai rododendri. Un breve passaggio di facili roccette porta sulla cima.
Scendere verso est nel bosco di faggi. Se non si vuole salire il Pelà dal colle imboccare un sentiero a sinistra (nord) che costeggia la punta.
In breve comunque si arriva al Pianas, un incantevole ripiano con belle baite restaurate (fontana).
Scendere sulla sterrata che raggiunge Grange di Balma. Proseguire sulla strada ancora per 500 metri, fino ad incontrare un'altra sterrata che piega decisamente a destra. Attenzione che l'unico cartello indicatore è posto più in basso sulla sinistra, su un albero.
La sterrata scende per un tratto, per poi diventare un esile sentierino che attraversa verso ovest un ripido vallone. Superatolo, il sentiero migliora e raggiunge in breve il bivio sopra Pessinea già citato prima, chiudendo l'anello.


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Ciarm (Monte) da Forno di Lemie, anello per la Testa Pelà e il Pianass - (0 km)
Lemie (Frazioni del versante sud) Anello Forno, Pessinea, Villaretti, Grangette - (0 km)
Ciarm del Prete, Rocca Moross, Monte Ciriunda da Forno di Lemie, anello per Cima Montù e Colle Pian Fum - (0 km)
Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da S.Antonio per il Colle del Colombardo - (1.7 km)
Grifone (Punta di) da Sant'Antonio - (1.9 km)
Paschiet (Passo) dal Vallone d'Ovarda - (2.2 km)
Villaretti, Grangette, Ciampermà, San Desiderio (Frazioni) da Lemie, anello - (2.2 km)
Lemie (Frazioni di) anello del Traciolin - (2.2 km)
Montù (Cima) da Balma per la Cresta dei Murè - (2.6 km)
Ciarm del Prete dall'Alpe Bianca, anello dei laghi d'Ovarda e Veilet - (2.9 km)
Moross (Rocca) dall'Alpe Bianca per il Colle Pian Fum - (2.9 km)
Viana (Colle del lago di) da Alpe Bianca - (2.9 km)
Ciarm del Prete, Monte Ciriunda, Monte Marmottere, Rocca Mor dall'Alpe Bianca, anello per i Colli Veilet e Pian Fum - (2.9 km)
Ciriunda (Monte) dall'Alpe Bianca, anello - (2.9 km)
Ciarm del Prete e Monte Ciriunda dall'Alpe Bianca, anello - (3 km)
Mazzucchini (Torrione) dall'Alpe Bianca - (3 km)
Marmottere (Monte) dall'Alpe Bianca - (3 km)
Montù (Cima) da Alpe Bianca - (3 km)
Costa Fiorita (Punta di) quota 2465 da S. Bartolomeo - (3 km)
Montù (Cima) dall'Alpe Bianca, anello per Colle Veilet e Passo Miette Superiore - (3.1 km)
Pian Fum (Colle) dall'Alpe Bianca - (3.4 km)
La Rossa (Cima) dall'Alpe Bianca, anello - (3.4 km)
Rosso d'Ala (Monte) da Alpe Bianca - (3.4 km)
Moross (Rocca) e Punta Marmottere da Sapai per il Colle Pian Fum - (3.8 km)
Viù - Forno di Lemie, per Balme dei Tornetti - (4.2 km)