Versondane (Falesia di)

L'itinerario

difficoltà: dal 4 / al 6a
esposizione arrampicata: Sud
quota falesia (m): 1410
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 20

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Obelix-Falbala
ultima revisione: 27/05/11

località partenza: La Rosière (Montvalezan , 73 )

punti appoggio: Office de Tourisme de La Rosière

cartografia: Carte I.G.N. 3532 ET Les Arcs - La Plagne

bibliografia: Falaises et Via Ferrata de Tarentaise

note tecniche:
Avvicinamento in auto:
dalla Valle d’Aosta valicare il colle del Piccolo San Bernardo e qualche chilometro (circa 4) dopo aver superato La Rosière svoltare a sinistra per Montvalezan. Ora due sono le opzioni: 1) al villaggio di Le Châtelard parcheggiare a lato strada avendo cura di non intralciare il traffico; 2) scendere fino a Villaret e lasciare l'auto al piccolo parcheggio lungo la strada principale subito dopo l’incrocio.

Avvicinamento a piedi:
Opzione 1: dirigersi verso la cappella di Saint Michel e prendere il sentiero che scende verso Montvalezan. Dopo 5 minuti ad un tornantino verso destra, una traccia visibile si stacca a sinistra e porta immediatamente alle vie alte della falesia.
Opzione 2: prendere il sentiero che porta alla cappella di Saint Michel; dopo neanche 5 minuti una traccia sulla destra porta alle vie basse della falesia in meno di un minuto.

Periodo di arrampicata:
la falesia è frequentabile nei mesi di apertura del colle del Piccolo San Bernardo, quindi da fine maggio/inizio giugno in poi, facendo attenzione a non incorrere in giornate nuvolose, siamo pur sempre a 1400m. La base delle vie è perlopiù costituita da un ghiaione poco adatto ai bambini.

descrizione itinerario:
La roccia è un bellissimo gneiss molto articolato che offre numerosi appigli per mani e piedi. La falesia è concepita per chi si avvicina all’arrampicata, ma la scalata risulta comunque divertente e a tratti particolarmente impegnativa. Lo stile prevalente è la placca, più verticale ma appigliata sul lato destro, più appoggiata e d’aderenza sul lato sinistro. Più violente le due vie che si sviluppano sullo spigolo che unisce i due lati della falesia.

In cima alle vie è stata attrezzata una mini ferrata costituita da un cavo d'acciaio che permette di scalare in moulinette.