Le Ronces (Forcella) da Ospitale

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 650
quota vetta/quota massima (m): 1981
dislivello salita totale (m): 1350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lancillotto
ultima revisione: 09/05/11

località partenza: Ospitale di Cadore (Ospitale di Cadore , BL )

punti appoggio: casera Girolda - Casera Pian Fontana

cartografia: Tabacco nr 025 - Dolomiti di Zoldo, Cadorine,Agordine

bibliografia: Pelmo e Dolomiti di Zoldo - guida Cai/Tci

note tecniche:
Escursione "spensierata" fino alla casera Pian Fontana. Poi più impegnativa in quanto con pochi segnavia, per di più nascosti tra i mughi. Frequentata forse + da cacciatori che da escursionisti. Ambiente selvaggio, grandi panorami.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio nella parte alta di Ospitale, si ritorna indietro di pochi passi, si imbocca la prima stradetta a dx tra le case. Questa finisce subito nella mulattiera che in 15' porta alla strada che risale la Valbona. Si arriva a una caratteristica casa (località Festin, fin qui volendo in auto, piccolo parcheggio subito dopo. Superato il bivio x Casera Pradibosco, si procede per la sterrata fino a trovare l'indicazione per casera Girolda. Salire per buon sentiero nel bosco e arrivare alla bella radura della casera, mt 1305.La casera di proprietà dei cacciatori è aperta solo il pianoterra, con tavoli panche e stufa. Il pernottamento come ammonisce un cartello perentorio "solo in caso di emergenza". Gli altri locali sono chiusi con grossi lucchetti. La struttura è molto bella e ben ristrutturata e mantenuta. Fontana di fronte, non sempre funzionante, torrente appena sotto. Panorama bellissimo sul Sassolungo di Cibiana e di fronte le montagne della Val del Piave. Proseguire ora per la Casera Pian Fontana, non segnalata, ma si trova la traccia e qualche segnavia nel bosco. La casera a mt 1547, ha un locale aperto con focolare e tavolo. Scendere di pochi metri fino al cartello segnavia, seguire la flebile traccia nel bosco che si inoltra tra i mughi per fortuna tagliati, si porta verso sx sotto il Sassolungo. Ogni tanto si trovano dei segnavia e molti ometti. Si imbocca un canale ripido alla fine del quale bisogna fare attenzione all'ultimo segnavia che si trova dopo un grande masso al centro del canale: qui a dx c'è un taglio di mughi poco evidente: è il passaggio unico per la forcella de Le Ronce. Con vari saliscendi tra i mughi che a volte aiutano altre ingombrano si arriva alla bella forcella erbosa. Dall'altro versante un ripido canalone ora ancora abbondantemente innevato porta a Passo Cibiana.