Torretta (La) da Biò

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 340
quota vetta/quota massima (m): 2182
dislivello salita totale (m): 1870

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 07/05/11

località partenza: Biò (Borgofranco d'Ivrea , TO )

cartografia: MU Edizioni - Carta della Valle Dora Baltea Canavesana

bibliografia: Guida alla Dora Baltea Canavesana - Edizioni CDA

note tecniche:
Sfogliando la Guida della Dora Baltea Canavesana ed. CDA, mi mi è venuta l’idea di percorrere questo itinerario, ovvero sommare gli itinerari del percorso G1 Paratore-Andrate e del G2 Andrate-Mombarone con variante di meta finale Monte la Torretta anziché il Mombarone.

descrizione itinerario:
Risalendo la SP 73 verso Andrate, una decina di metri prima del bivio a destra per Località Paratore, sulla destra c’è un grande spiazzo sterrato che serve per fermata autobus, ma vi è pure lo spazio per parcheggiare la macchina.
Dallo spiazzo salire il primo tratto di strada asfaltata, dopo l’ultima casa la strada diventa ciottolata fino ad Andrate; un’opera veramente pregevole, peccato che sia un po’ abbandonata a se stessa in certi punti molto sporca con fondo del ciottolato divelto dal passaggio delle moto.
Giunto ad Andrate, il percorso più breve per raggiungere San Giacomo è quello della gara podistica Ivrea-Mombarone che si segue fin’oltre la Baite Valneira; poco oltre le baite, all’altezza di un piccolo ometto in pietra deviare a sinistra e seguire una traccia di sentiero e facendoci guidare dai piccoli ometti in pietra, si risale tutto il pendio fino ad arrivare su un terreno più aperto e meno inclinato.
Risalire il falsopiano puntando alla sommità di sinistra, raggiungendo la cresta spartiacque; percorrere la cresta verso ovest ed in breve con alcuni saliscendi si raggiunge la grossa torretta in pietra della cima, per la verità un po’ diroccata.
Discesa per la stessa via di salita.