Pollini (Cime) da Casterino

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1550
quota vetta/quota massima (m): 2706
dislivello totale (m): 1156

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: beppevalpaniscia
ultima revisione: 02/05/11

località partenza: Casterino (Tende , 06 )

punti appoggio: Casterino

note tecniche:
Per quanto riguarda la parte di fondovalle, bisogna osservare le indicazioni date per gli itinerari della Cime de L'Agnel e della Cime de la Charnassere. In stagione avvanzata si può arrivare con i mezzi fino alla sbarra del parco (bivio per la bassa di Peirafica)e partire all'alba in modo di arrivare in vetta prima delle 12,00, in questo modo il fondovalle sarà più scorrevole.
Proprio per questo motivo l' itinerario potrebbe non essere gradito da chi pretende trovare l'auto in fondo al pendio.
Sicuramente sarà gradito a chi ama percorrere in buona compagnia o in solitaria, ambienti incontaminati come la Valmasque, tanto frequentata d'estate quanto dimenticata d'inverno.
Periodo consigliato:da marzo fino a maggio inoltrato.

descrizione itinerario:
Seguire il fondovalle alla sx del torrente fino all'inizio del vallone (2170 m) delimitato a dx dalle Rochers du Basto e a sx dalla catena del M. Sainte Marie. Risalire la ripida bastionata seguendo il sentiero estivo in direzione N fino allo sbarramento del Lac Vert,nei pressi del Rif. de Valmasque (2221 m).Proseguire costeggiando i primi due laghi poi sempre in direzione S, raggiungere un pianoro costeggiando le Rochers du Basto fino alle ultime roccette, alla vostra sx inizia il valloncello che si percorrerà in discesa proprio sotto la verticale della Cime Bicknell e a S si vede chiaramente la Cime Pollini tra la Baisse de Valmasque e la Baisse de Fontanalba. Ora il percorso per la vetta è chiaramente evidente, fare solo attenzione ad attraversare gli ultimi ripidi pendii. Per l'itinerario di discesa come è già stato anticipato, raggiungere con un lungo traverso la selletta posta sopra il piccolo laghetto. Prima di arrivare al fondo del valloncello e consigliabile costeggiare le pendici del Sainte Marie perdendo quota gradatamente.