Arbola (Punta d') da Alpe Devero per la Binntalhutte (2 gg)

difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1680
quota vetta/quota massima (m): 3235
dislivello totale (m): 1800

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Calza
ultima revisione: 11/04/11

località partenza: Alpe Devero (Baceno , VB )

punti appoggio: capanna Binntalhutte 2269 m

note tecniche:
L'itinerario descritto prevede la salita alla rifugio Binntalhutte da Devero. Il giorno seguente la salita alla punta d'Arbola per il valico dell'Eggerscharte. Discesa per la faccia S diretta verso l'Alpe Forno.

descrizione itinerario:
1° GIORNO
Partire dall'Alpe Devero 1680 m e raggiungere Crampiolo 1767 m, qui prendere la traccia a dx direzione E che porta all'altezza della diga.
Percorrere tutto il lago di Devero in direzione. N tenendo la sponda dx (sx orografica), fino a raggiungere Piamboglio 1995 m. Da Piamboglio seguire l'itinerario estivo per il Passo d'Arbola in direz. N-O e guadagnare il valico 2409 m.
La capanna CAS Binntalhutte 2269 m è ora ben visibile appena sotto il passo in territorio svizzero.

2° GIORNO
Dalla Binntalhutte risalire tutto il vallone dell'Eggerhofe in direzione E, vallone che culmina con la breccia dell'Eggerscharte.
Gli ultimi 200 m di pendio che portano al valico sono assai ripidi ed il traverso finale è da affrontare con molta cautela se gelato. Dalla finestra dell'Eggerscharte scendere tramite un ripido pendio (45° x 80 m) sul bacino superiore del ghiacciaio d'Arbola.
Salire in direzione NE - N tale conca con direzione antioraria fino a raggiungere la vetta 3235 m.
Discesa: sciare tutto lo stupendo lenzuolo in pieno S direzione lago di Devero fino a quota 2800 m, dove una bastionata di roccia interrompe completamente il pendio.
Ora puntare verso sx alla ricerca del Passo Marani, una infida cengia di terra e sassi mobili discendente verso sx da percorrere con estrema attenzione. La cengia porta ad un canalino di neve che permette di ricongiungersi sui pendii sovrastanti l'alpe Forno Superiore (2257 m).
Dall'alpe tendendo la sx raggiungere la sponda sx
del lago sino a ritrovare la traccia del giorno precedente e tornare a Devero.