La vena del naufrago (Goulotte)

difficoltà: II / 3   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota base cascata (m): 1450
sviluppo cascata (m): 50
dislivello avvicinamento (m): 250

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: otaner
ultima revisione: 09/05/09

località partenza: Forno Alpi Graie (Groscavallo , TO )

punti appoggio: Albergo Savoia a Forno Alpi graie

cartografia: I.G.C. 2 Valli di Lanzo e Moncenisio

bibliografia: Quaderno di Sea

note tecniche:
Da Forno Alpi Graie, raggiungibile da Torino, Val Grande di Lanzo, si attraversa a piedi il ponte oltre l’abitato e ci si inoltra nel Vallone di Sea. La goulotte si trova prima della cascata Prometeo fra la Parete del Naufrago e la Zattera del Naufrago. Maggiori informazioni sull’ubicazione delle pareti di roccia si trovano sulla collana delle Guide di ALP (arrampicata) dal titolo Vallone di Sea, un mondo di pietra, autore: Marco Blatto.
La prima salita certa e documentata sul Quaderno di Sea, risale al 25 gennaio 1990 da parte di G. Grassi – S. Sthore

descrizione itinerario:
Attaccare un primo risalto sul lato destro, 60°, a sinistra è più facile.
Raggiungere un comodo ripiano alla base di una stretta goulotte che si insinua verticale tra le rocce.
Salirla, 85°, ed uscire su un piccolo gradino placconato alla base di un muretto meno ripido, 65°.
Uscire alla sosta S1 che è stata attrezzata con due chiodi da roccia e un cordone.
Evitare a sinistra un masso tavolare e salire alla base di un breve muretto che si supera facilmente (55°-60°); è possibile salire anche a destra ma con percorso meno interessante.
Risalire il fondo del torrente quasi sempre con pochissimo ghiaccio e raggiungere la base di una strozzatura tra rocce levigate.
Salire con cautela un primo tratto molto stretto con ghiaccio sottile per poi affrontare un breve passo di misto facile.
Esso conduce alla spianata superiore e ad una pianta, S2.
DISCESA
Due calate in doppia, la prima dalla pianta, la seconda dalla sosta attrezzata su roccia