Sirente (Monte) Canale Maiori

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1179
quota vetta/quota massima (m): 2348
dislivello totale (m): 1200

copertura rete mobile
tim : 20% di copertura

contributors: marco u sa1 09
ultima revisione: 27/03/11

località partenza: Chalet bruciato, Fonte dell'Acqua (Secinaro , AQ )

punti appoggio: Chalet

cartografia: cai-lupo

bibliografia: montagna incantata L.Mazzoleni

note tecniche:
Gita di sviluppo notevole e affascinante visto l'ambiente.
Itinerario in ambiente grandioso.
Il canale Maiori è una grande classica dell’Appennino,una delle scialpinistiche più apprezzate e conosciute d’Abruzzo.
Bello ed impegnativo,richiede una buona tecnica e condizioni sicure della neve.
Infatti incombe su tutto l’itinerario,la minaccia di possibili valanghe e delle grosse cornici che orlano la cresta alla testata del canale.

descrizione itinerario:
Dall'ex Chalet Bruciato (Fonte dell'Acqua) q.1156 seguire la mulattiera della valle del Condotto fino al primo bivio q.1228.
Girare a dx in salita,lasciando a sx il tracciato per la Valle Lupara.
Al successivo bivio girare a sx.Poi girare a dx,poi ancora a sx.Seguire il sentiero (segnali biancorossi e sporadiche M rosse).
A q.1300 circa si raggiunge un pianoro boschivo.Continuare per il sentiero che sale sul Colle Jalone.A q. 1450-1500 lasciare il sentiero principale per piegare a sx giungendo intuitivamente in breve al fondo del canalone Maiori.Seguire il canalone per tutta la sua estensione.Alla testata,piegare a sx e raggiungere la selletta del Maiori a cavallo tra Maiori e Valle Lupara.Seguire la dorsale e raggiungere la vetta.
Discesa:lungo l'itinerario di salita.
Varianti:si può scendere, in condizioni sicurissime,dai canali alla testata del Maiori,senza passare per la selletta.Alla dx orografica,in prossimità della selletta del Maiori c'è il Tubino 45°(contraddistinto da un ometto con un tubo di plastica infilato):è il più frequentato ed è quasi sempre percorribile.Al centro il Tubetto (45°).Alla sx orografica,in prossimità delle rocce che sostengono la vetta,c'è il Tubo 50°.Il più ripido e spesso non percorribile per la presenza di cornici.Tutti e tre conducono alla testata del Maiori,dalla quale poi si prosegue per la via normale.