Chesselhorn da Egga per il versante W

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 1588
quota vetta/quota massima (m): 2981
dislivello totale (m): 1393

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura

contributors: adriano maggi
ultima revisione: 07/03/11

località partenza: Egga (Simplon , Brig )

cartografia: CNS 274 -Visp

bibliografia: CAI-TCI Alpi Lepontine -Sempione-Formazza-Vigezzo

note tecniche:
Il Chesselhorn è la punta più elevata della frastagliata cresta di Wammischorner che separa la vallata di Simplon da quella di Alpje, riconoscibile anche dalla presenza proprio in vetta di una stazione di rilevamento meteorologico che da lontano può essere confusa con una croce.

descrizione itinerario:
Da Egga attraversare in direzione E i prati di fondovalle e superare con percorso non obbligato il fianco boscoso per raggiungere gli alpeggi di Homutta.
Nel caso di scarsità di neve si può salire agli alpeggi di Homutta anche sfruttando la strada consortile che parte dal bacino idrico situato vicino all’uscita cavalcavia per Egga-Simplon Dorf.
Dagli alpeggi proseguire verso i Breithorn in direzione SE superando il limite boscoso (quota 2200 c.) oltre il quale, sulla destra, appare evidente tutta il versante W del Chesselhorn.
In condizioni ottimali si può risalire direttamente la parete (400mt Max 35°) per uscire in cresta oppure dritti in punta (Max 40°), altrimenti aggirare il dosso Schwarze-Tschugge e con percorso meno esposto raggiungere il valico di Alpjenpass (mt2858) dal quale in breve si perviene alle facili roccette sommitali dal versante NE.

Note: Tutta la zona E della valle di Simplon è molto esposta ai venti di ricaduta, quindi può presto risultare priva di neve.