Rey Guido (Rifugio) da Chateau Beaulard

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1398
quota vetta/quota massima (m): 1997
dislivello totale (m): 600

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 93% di copertura

contributors: Tini
ultima revisione: 27/02/11

località partenza: Chateau Beulard (Oulx , TO )

punti appoggio: Rifugio Guido Rey (Se aperto)

cartografia: Carta n°1 Alta Valle Susa - Fraternali Editore

note tecniche:
Da verificare l'accessibilità in auto a Chateau Beaulard: a volte c'è del ghiaccio sui primi tornanti partendo dal campeggio di Beaulard. Il Rif. G.Rey è comunque raggiungibile sulle ex-piste da sci partendo da Beaulard (Di fianco alla sede del C.A. TO2) - quota 1150 circa)

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Chateau Beaulard (Partenza per Cotolivier)si procede in direzione N-NE tagliando un grande prato. Al fondo di questo si trovano sugli alberi i segni che indirizzano sul sentiero estivo.
In alternativa partire dal tornante immediatamente sotto l'abitato di Chateau e seguire la strada che, dapprima in discesa, risale in seguito in modo deciso verso il rifugio.
I due itinerari si incontrano poco sotto il rifugio (Quota 1778) che è raggiungbile con facilità percorrendo le vecchie piste da sci.
Oltre il Rif.G.Rey si può continuare a salire seguendo e piste da sci
A sinistra, in direzione dei Rocher dell Garde (2.200) oppure a destra verso la fine di un vecchio skilift (2.000).
Qeusto itinerario contempla la salita verso lo skilift a destra: si passa dapprima a lato del punto di distacco i una grande frana partita anni orsono in direzione di Beaulard, in seguito si risalgono pendii più ripidi - seguire sempre gli spazi nel bosco delle ex-piste - fino alla loro fine, prossima alle pareti rocciose soprastanti.
Dal punto di arrivo è notevole la vista sulla parete della Grand'Hoche in versione invernale.