Baiòn (Forcella) q.2234 dalla Val da Rin

L'itinerario

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: OS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2234
dislivello totale (m): 1134

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: annibale
ultima revisione: 05/03/08

località partenza: Segheria q.1100 circa (Auronzo di Cadore , BL )

punti appoggio: Chalet

cartografia: Carta Tabacco 1:25000 n.17

note tecniche:
In val d'Ansièi,a circa 3,5 Km. a Nord-Ovest di Auronzo, dalla frazione Orsolina, parte una strada asfaltata, aperta agli automezzi, che percorre la Val da Rin, supera lo Chalet "La Primula" e prosegue fino ad una segheria.

descrizione itinerario:
Si prosegue brevemente per la forestale lungo il fondovalle fino ad una biforcazione.Con il segnavia 270 si continua a sx (Sud-Ovest)nel solco della Val Baiòn. Si perviene ad una radura che lambisce l'alveo del torrente.Sempre seguendo il sentiero,si rientra nel bosco e si risale un dosso.Si giunge in campo aperto nei pressi di una caratteristica conca di grandi massi,tra cui quello con una caverna,denominato "Albergo de Baiòn" (sulla sx è individuabile il Biv. Fantòn,sotto uno sperone roccioso del M.Ciastelin).
Si traversa il piano in direzione Sud-Est,puntando alla forcella Baiòn,interposta tra il M.Ciastelin a sx e il M. Peronàt a dx.
Il ripido canalone di accesso alla Forcella Baiòn è costituito da due solchi,separati da una crestina appena accennata.
Si segue in salita il solco della sx orografica, più largo e percorso dal sentiero estivo,fino a pervenire alla forcella Baiòn a Q.2234 eventualmente togliendo gli sci negli ultimi metri.
Discesa:dalla forcella si scende lungo il solco della dx orografica,più stretto e concavo, che sembra interrotto a metà da salti di roccia.In realtà, con buone condizioni di innevamento, si supera agevolmente la strozzatura e si prosegue fino in fondo al solco (valutazione sciistica di questo primo tratto di discesa=S4 -OS).
Si continua poi lungo l'alveo del torrente,senza rientrare nel bosco.
Si perviene così alla radura ,a poche centinaia di metri di distanza dalla partenza.Si riprende la forestale e si ritorna infine alla segheria di partenza.